rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Cronaca Bovisio-Masciago

Lasciano una traccia di sangue: rapinatori arrestati in diretta dopo il colpo in farmacia

Nei guai i rapinatori che avevano rapinato una slottery a Bovisio Masciago

Loro non lo sapevano, ma da diverse settimane erano pedinati dai carabinieri. Gli investigatori erano diventati la loro ombra e ogni loro movimento era osservato. Questo perché uno di loro si era ferito con un taglierino durante una rapina a Bovisio Masciago e aveva lasciato un'impronta digitale nel sangue rappreso. Per questo venerdì sono stati braccati e arrestati "in diretta" appena hanno tentato di scappare dopo un colpo alla farmacia Washington di via Etna a MIlano. 

Video: le immagini della rapina

Il primo colpo a Bovisio Masciago e la macchia di sangue

Le indagini erano iniziate il 30 gennaio quando due malviventi col volto parzialmente coperto, di cui uno armato di taglierino, avevano rapinato la sala giochi “Slottery” lungo la via Nazionale dei Giovi a Bovisio Masciago, portando via 2mila euro.

Durante la rapina uno dei rapinatori era inciampato una mano col taglierino, mano che poi ha poggiato su un vetro dove aveva lasciando una chiara impronta. Proprio grazie a quella traccia i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Desio sono arrivati a identificare prima uno dei malviventi, poi i presunti complici.

È quindi scattato il pedinamento: i militari sono diventati la loro ombra, fino a venerdì 22 febbraio quando i tre — pregiudicati di 46, 45 e 26 anni — sono stati sorpresi dopo aver messo a segno una rapina nella farmacia del quartiere Washington di Milano. Erano entrati in azione con cappuccio in testa e taglierino in mano, avevano terrorizzato la farmacista e un cliente. Ma quando sono usciti hanno trovato i carabinieri che li hanno arrestati e accompagnati a San Vittore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lasciano una traccia di sangue: rapinatori arrestati in diretta dopo il colpo in farmacia

MonzaToday è in caricamento