Ferirono un carabiniere durante una rapina: arrestati

Due pregiudicati italiani di 28 anni, già in manette, residenti nell'hinterland milanese sono stati colpiti da una ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina aggravata in concorso: tra i colpi anche la rapina al Carrefour di Cesano Maderno in cui fu ferito un carabiniere

Il momento dell'arresto

Il 29 gennaio avevano fatto irruzione a volto coperto all'interno del Carrefour Market in via Trento a Cesano Maderno e armati di pistola si erano fatti consegnare l'incasso della giornata.

Un appuntato di 43 anni in servizio presso la compagnia dei carabinieri di Seregno in quel momento si trovava tra le corsie del negozio intento a fare la spesa con la moglie: quando si è accorto che alle casse qualcosa non andava non ha esitato ed è intervenuto per bloccare l'azione dei malviventi che stavano seminando il panico. Uno dei rapinatori però lo ha aggredito e colpito alle spalle alla testa, ferendolo con il calcio della pistola. Il militare era stato ricoverato in ospedale in gravi condizioni a causa della frattura cranica riportata.

Da quel momento per i carabinieri della compagnia di Desio guidati dal capitano Cosentino era iniziata la caccia ai malviventi. 

Dopo quel colpo però i rapinatori non si erano fermati, noncuranti dell'incidente di percorso avvenuto nell'ultima occasione, avevano selezionato altri obiettivi da colpire ed erano tornati in azione ma l'ultima rapina è stata loro fatale.

GUARDA IL VIDEO.

Mercoledì mattina, al termine di una lunga indagine nell'ambito dell'operazione denominata "Click", i carabinieri della compagnia di Desio hanno arrestato due ventottenni italiani, Totta Cristian e Scannicchio Nicola, residenti a Cinisello Balsamo, entrambi pregiudicati, dando così un nome e un volto agli aggressori dell'appuntato ferito a gennaio.

Nei loro confronti è stata emessa dal gip del tribunale di Monza un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per “rapina continuata pluriaggravata in concorso”: i due erano già stati arrestati insieme a due complici il 19 febbraio scorso a Senago al termine di un colpo messo a segno al Carrefour di via De Gasperi.

L'indagine, avviata lo scorso mese di gennaio e coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Monza Dott. Flaminio Forieri, ha consentito di far luce su numerose rapine nelle Province di Milano e di Monza e Brianza e risalire agli autori della violenta aggressione nel supermercato di Cesano Maderno. 

L'operazione che ha portato al loro arresto è stata denominata "Click" per omaggiare il coraggio dell'appuntato ferito che è dovuto stare lontano dal posto di lavoro per 100 giorni: così infatti lo chiamano affettuosamente i colleghi per via della sua passione per la fotografia.

Il modus operandi dei due era sempre lo stesso. Oltre ai modi violenti, il volto travisato e lo scooter (sceglievano Honda Sh o Kymco Agility) abbandonato poco distante e rubato sempre qualche giorno prima in zona Bovisa a Milano, i due usavano delle riproduzioni fedelissime di armi ma prive del tappo rosso. In particolare una di queste era particolarmente luccicante per via del color argentato, una caratteristica che è emersa in tutti i filmati.

Tra gli altri colpi di cui i due sono ritenuti responsabili ci sono almeno cinque rapine (anche se su altre 3 sono in corso ulteriori accertamenti) commesse tra Cesano Maderno, Paderno Dugnano, Senago e Cinisello Balsamo, tutte effettuate tra il 17 novembre e il 29 febbraio per un bottino complessivo di circa 6mila euro.

rapina arrestati-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento