Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Desio

Rapine nelle farmacie della Brianza: due persone in manette

Un 45enne di Seveso e un ragazzo di 29 anni di Nova Milanese, entrambi pregiudicati, sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso. I colpi in diverse farmacie della Brianza. Erano già finiti nei guai a luglio

Si presentavano al bancone con il volto travisato, coperto da cappellini e occhiali da sole, e impugnando un coltello.

Minacciavano i farmacisti e atterrivano i clienti: in pochi attimi si facevano consegnare il denaro e fuggivano.

E’ stata proprio la ritualità dei colpi, tutti messi a segno con lo stesso modus operandi, che ha portato i carabinieri della compagnia di Desio a collegare tra loro diverse rapine compiute in Brianza ai danni di farmacie e arrivare ai responsabili.

Martedì mattina, dopo un’indagine scrupolosa avviata nel mese di luglio che aveva già portato all’arresto di quattro malviventi, due di loro, italiani con precedenti alle spalle, sono finiti nei guai  anche per altre due rapine. L’ordinanza di custodia cautelare per rapina aggravata in concorso emessa dall’Ufficio del Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Monza, su richiesta della Procura della Repubblica ha colpito G.A. 45enne di Seveso e D.M., 29 anni, residente a Nova Milanese, entrambi pregiudicati.

Gli inquirenti, grazie all’indagine coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Monza Stefania Di Tullio, hanno individuato i due come gli autori di numerose rapine compiute tra l’hinterland milanese e la Brianza negli scorsi mesi. Oltre ai colpi commessi a Varedo il 24 luglio e a Lissone il 29 luglio 2015 ai due vanno collegati anche altri quattro analoghi episodi criminali che hanno avuto come obiettivo farmacie a Limbiate, Varedo e Lissone.

f-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine nelle farmacie della Brianza: due persone in manette

MonzaToday è in caricamento