Cronaca Muggiò

Massacrati di botte per rubargli soldi e cellulare: baby gang a Muggiò

Minacciati, picchiati, insultati da due balordi, uno di 13 e l'altro di 14 anni, che volevano rubar loro gli occhiali.

MUGGIO' -  Minacciati, picchiati, insultati da due balordi, uno di 13  e l'altro di 14 anni, che volevano rubar loro gli occhiali. E' accaduto nei giorni scorsi a Muggiò. Le vittime sono due ragazzi più piccoli, appena dodicenni.

Fermati in centro dai due balordi, dopo i primi spintoni del branco hanno consegnato agli aggressori  gli occhiali da sole griffati. 

Non è bastato: i bulli volevano anche soldi e cellulari. I ragazzi hanno cercato di difendere gli oggetti: scelta sbagliata. La baby gang, o meglio i due teppisti travestiti da teenager per tutta risposta li hanno riempiti di schiaffi: una grandine di colpi che ha rotto il labbro a uno dei due. 

Le vittime hanno cercato rifugio in una gelateria.  La polizia locale, avvertita immediatamente, li ha trovati così, ancora sotto choc, il terrore negli occhi. Uno dei due sanguinava ancora.

Le ricerche sono partite immediatamente. Non è stato difficile individuare i balordi: il più grande è stato portato al carcere minorile Beccaria di Milano. Contro il socio  tredicenne , invece, non si è potuto procedere: troppo piccolo per la legge.  Ma non per rapinare i coetanei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacrati di botte per rubargli soldi e cellulare: baby gang a Muggiò

MonzaToday è in caricamento