menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapine a mano armata in autostrada, sgominata la "banda dei Tir"

Undici persone sono state arrestate: l'organizzazione colpiva tra Lombardia e Piemonte. L'indagine oltre alle province piemontesi ha toccato anche Monza e Brianza

Colpivano tir carichi di merce griffata e di valore intercettandoli sulle autostrade di Piemonte e Lombardia. I mezzi venivano assaltanti con rapine a mano armata e i malviventi poi si davano alla fuga con il bottino.

A smantellare la complessa organizzazione criminale ci hanno pensato i poliziotti di Torino e Vercelli, i quali hanno arrestato un totale di undici persone, tutte italiane. L’operazione, denominata “Luxury”, si è svolta nell’arco di un anno ed è stata coordinata dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale “Piemonte e Valle d’Aosta” di Torino e dalla Squadra Mobile della Questura di Vercelli. Le indagini hanno coinvolto oltre alle province piemontesi anche Milano, Monza e Brianza, Lodi e Bergamo. Tutti i componenti della banda fermati sono stati condotti in carcere, in seguito all’ordinanza emessa dai giudici dei tribunali di Milano e Vercelli.

Le accuse nei loro confronti sono di rapina, ricettazione e riciclaggio. Rinvenuti e sequestrati anche una decina di mezzi, tutti di provenienza illecita, che i malviventi utilizzavano per commettere le loro rapine. Sempre lo stesso il modus operandi della "banda dei tir" che, dopo aver individuato l'autoarticolato da colpire costringeva il mezzo a rallentare e fermarsi ponendo sulla traiettoria della sua corsa un trattore. A quel punto i banditi entravano in azione, si impossessavano del carico e "sparivano" con la merce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento