rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Cronaca

Chi ha l'auto di lusso e chi è in carcere: 5 furbetti del reddito di cittadinanza denunciati

Altre cinque denunce dei carabinieri della compagnia di Desio

Proprietario di un immobile in cui non viveva ma da cui intascava un affitto ogni mese, con il canone di locazione pagato dal suo inquilino. E anche di un’auto di lusso del valore di 80mila euro, nuova, comprata (senza però che il suo nome figurasse sulla carta) da qualcun altro. E ogni mese, puntuale, riceveva anche il reddito di cittadinanza, pur non avendone i requisiti. Questo uno dei “furbetti” del reddito di cittadinanza pizzicati dai carabinieri della compagnia di Desio nell’ambito di alcuni controlli finalizzati alla verifica degli aventi diritto della misura di sostegno al reddito.

I controlli

Non si fermano i controlli dei militari dell’Arma che hanno denunciato altre cinque persone nei cui confronti sono emerse delle difformità rispetto a quanto auto dichiarato all’INPS per ottenere il beneficio economico. I militari hanno infatti rilevato la percezione del sussidio da parte di soggetti privi del requisito della residenza oppure cittadini che avevano omesso di comunicare la reale composizione del loro stato di famiglia. E due di loro inoltre sono risultati in stato detentivo: in carcere per reati connessi alla droga o di tipo predatorio.

Un uomo inoltre è risultato proprietario di un’abitazione dichiarata come prima casa ma in realtà ceduta in locazione e anche di un’auto di lusso acquistata da pochi mesi da terze persone ma che, secondo l’ipotesi accusatoria, sarebbe pienamente riconducibile al suo patrimonio. Il valore complessivo delle somme percepite ammonta ad oltre 15mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi ha l'auto di lusso e chi è in carcere: 5 furbetti del reddito di cittadinanza denunciati

MonzaToday è in caricamento