rotate-mobile
Cronaca Lazzate

In Brianza un "referendum" contro l'accoglienza: ecco l'iniziativa

La proposta

Prima la manifestazione di piazza e la protesta poi un referendum.

L'amministrazione di Lazzate e i residenti non rinunciano a opporsi alla decisione comunicata dalla Prefettura di dare ospitalità ad alcuni cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale nel borgo del piccolo comune brianzolo. Cosi', annuncia l'assessore Andrea Monti, in prima fila contro l'arrivo dei migranti nel paese, i cittadini potranno scegliere di esprimere la propria posizione attraverso il voto.

"Era già accaduto nell’ottobre 2015, un referendum per dire no alla richiesta della Prefettura di ospitare una tendopoli a Lazzate. Furono oltre mille i liberi cittadini che parteciparono alla consultazione spontanea, dando forza e solidità alla vivace protesta. Risultato ottenuto e nessuna tendopoli a Lazzate" - spiega Monti - "Ed allora si riparte, dando vita ad una nuova consultazione referendaria; sempre spontanea, sempre libera, sempre di popolo e di piazza. Si chiameranno a raccolta i cittadini, invitandoli a venire nel cuore del Borgo, dove alcuni volontari allestiranno un gazebo con l’urna per poter votare. In queste ore si sta già lavorando ai preparativi, da mercoledì il seggio sarà pronto e predisposto per il voto, a disposizione di tutti".

Il quesito

Il quesito sarà anticipato da questa breve premessa, spiega ancora Monti: "La Prefettura di Monza e Brianza ha confermato la richiesta di una associazione di attivare due immobili, siti in via Volta 14 a Lazzate, per ospitare stranieri richiedenti protezione internazionale. Il Sindaco e l’Amministrazione Comunale non sono stati nè informati nè coinvolti nella decisione, che è stata portata avanti tenendo all’oscuro la cittadinanza di Lazzate". Poi la domanda a cui i cittadini potranno rispondere con un SI' o con un NO.

"Sei d'accordo ad attivare un centro di accoglienza stranieri richiedenti protezione internazionale, senza che venga coinvolta nella decisione l'amministrazione comunale?".

Come e quando votare

"Sarà una consultazione popolare e sarà aperta a tutti i liberi cittadini. Questa iniziativa affiancherà il lavoro del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale, che continuano l’azione di pressing sulla Prefettura, insistendo sulla necessità di fermare ogni tipo di iniziativa unilaterale, coinvolgendo l’Amministrazione Comunale" continua l'assessore Monti, già consigliere provinciale della Legan Nord.

Il seggio, dove poter votare, sarà allestito nelle vie del Borgo, nei seguenti giorni ed orari: Mercoledì 2 agosto dalle ore 18.00 alle ore 22.00, Venerdì 4 agosto dalle ore 18.00 alle ore 22.00, Domenica 6 agosto dalle ore 08.00 alle ore 12.00, Lunedì 7 agosto dalle ore 18.00 alle ore 22.00, Mercoledì 9 agosto dalle ore 18.00 alle ore 22.00.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Brianza un "referendum" contro l'accoglienza: ecco l'iniziativa

MonzaToday è in caricamento