Imprenditore brianzolo picchia la moglie e i tre bambini: arrestato dai carabinieri

La donna, in tanti anni di violenze, non aveva mai denunciato nulla. A segnalare cosa succedeva all'interno della casa sono stati alcuni conoscenti

Per sei mesi ha picchiato la moglie di 50 anni e i tre figli tra gli otto e i 16 anni. Urla, insulti e botte così forti che spesso la povera donna mostrava vistosi lividi sul volto. Martedì i carabinieri di Seregno hanno arrestato un imprenditore di 50 anni, incensurato, per maltrattamenti in famiglia.

Non si sa perchè l’uomo spesso se la prendeva con la propria famiglia e spesso sfogava la sua rabbia sulla moglie. Eppure, la donna non ha mai voluto denunciarlo. Mai nemmeno una segnalazione o un lamento. A segnalare i maltrattamenti ai carabinieri sono stati alcuni conoscenti. I militari per alcune settimane hanno tenuto d’occhio la casa, scoprendo l’inferno nel quale la 50enne e i suoi figli vivevano.

Ora l’imprenditore si trova nel carcere di Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento