Il premier Renzi atteso a Vimercate, i sindacati: "Vogliamo incontrarlo"

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi giovedì dovrebbe visitare la nuova sede di Alcatel Lucent inaugurata da pochi giorni a Vimercate all'interno dell'Energy Park e con lui le delegazioni dei lavoratori vorrebbero parlare di prospettive future

I lavoratori di Alcatel Lucent durante uno sciopero

La nuova sede di Alcatel Lucent all'interno dell'Energy Park di Vimercate inaugurata lunedì ha ottenuto la "leed platinum", il più prestigioso riconoscimento energetico al mondo e a visitare quella che è considerata "la Silicon Valley brianzola" giovedì ci sarà anche il premier Matteo Renzi.

In occasione della visita del presidente del consiglio però i sindacati hanno annunciato un presidio fuori dai cancelli del complesso chiedendo un incontro con il rappresentante del governo per un confronto sui temi della politica industriale, degli investimenti e del lavoro.

Ci avevano già provato in attesa del ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, che poi ha mancato l'appuntamento brianzolo per sovrapposizione di altri impegni istituzionali: di fronte all'eccellenza tecnologica e avanguardistica del quartier generale della multinazionale francese del settore delle telecomunicazioni le organizzazioni sindacali vogliono sottolineare la mancanza di certezze per le prospettive future a fronte della pesante ristrutturazione avviata dall'azienda e dei 586 esuberi dichiarati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insieme alla situazione di Alcatel Lucent la Fim, che sarà presente giovedì pomeriggio con una delegazioni di lavoratori e lavoratrici, ricorda le sorti della Micron con 37 persone considerate ancora esuberi, quelle di Bames e SEM in fallimento con circa 400 lavoratori licenziati e ancora le difficoltà di Compel e Linkra con oltre 500 lavoratori in contratto di solidarietà, la Nokia Solutions Networks e la situazione Italtel in procedura di ristrutturazione del debito con 150 licenziamenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento