Il giussanese Riccardo Beretta nelle finali del premio Terna per l’arte contemporanea

Venti dei 71 finalisti sono artisti lombardi. Conto alla rovescia per conoscere i vincitori Fino al 17 ottobre si potrà votare anche online www.premioterna.com

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Entra nelle fasi finali Il Premio Terna 04 per l'arte contemporanea. Tra i 2850 artisti iscritti sono stati, infatti, selezionati i 71 finalisti. Rappresentano la Lombardia 20 artisti, tra questi il giussanese Riccardo Beretta, iscritto nelle categoria Gigawatt (riservata agli under 35). Riccardo Beretta partecipa con l'opera "Coperta", una scultura che consiste in un ricamo su velluto/cotone.

Ma per gli altri artisti della provincia che si sono iscritti al concorso per l'arte contemporanea, e che non sono stati ammessi alla finale, c'è ancora una speranza di vittoria. Come ogni anno, il Premio Terna offre anche a chi non è stato selezionato tra i finalisti la possibilità di vincere il Premio Online, assegnato all'opera che riceve il maggior numero di voti dal pubblico tramite www.premioterna.com. Chiunque potrà votare un'opera fino al 17 ottobre. In palio: un premio acquisto, la pubblicazione nel catalogo e l'esposizione nella mostra finale.

Il Premio Terna per l'arte contemporanea "Dentro e Fuori Luogo. Senza Rete. Il Territorio per l'Arte", è curato da Cristiana Collu, Direttrice del Mart di Trento e Rovereto, Èric de Chassey, Direttore dell'Accademia di Francia a Roma e Gabriele Francesco Sassone, giovanissimo curatore d'arte.

Ecco chi sono tutti i finalisti….

Categoria Megawatt, over 35: Meris Angioletti, Matteo Attruia, Rosa Barba, Riccardo Baruzzi, Marco Belfiore, Samuele Bianchi, Silvia Camporesi, David Casini, Alessandro Ceresoli, Valentina D'Amaro, Donato Del Giudice, Roberto De Pol, Paola Di Bello, Marina Gasparini, Paolo Gonzato, Chiara Lecca, Sergio Limonta, Valentina Medda, Andrea Nacciarriti, Christian Niccoli, Francesco Patriarca, Paolo Pelliccioni, Luca Piovaccari, Anna Pontel, Sara Rossi, Luca Scarabelli, Rita Soccio, Monica Stefanoni, Enzo Umbaca, Gianluca Vassallo.

Categoria Gigawatt, under 35: Silvia Argiolas, Luca Armigero, Federico Barbon, Riccardo Beretta, Andrea Botto, Simone Cametti, Nicolò Colciago, Raffaella Crispino, Michele D'Agostino, Giovanni De Lazzari, Christian Fogarolli, Anna Franceschini, Giulio Frigo, Piotr Hanzelewicz, Sonia Leimer, Luca Lomonaco, Daniele Marzorati, Jacopo Mazzonelli, Francesco Mernini, Valentina Miorandi, Margherita Moscardini, Valerio Rocco Orlando, Serena Piccinini, Luca Pozzi, Alice Ronchi, Mirko Smerdel, Alberto Tadiello, Gian Maria Tosatti, Ettore Tripodi, Driant Zeneli.

Categoria Connectivity Mosca e San Pietroburgo: Andrei Blokhin, Olga Inozemtseva, Polina Kanis, Olga Karyakina, Irina Korina, Mikhail Leykin, Gleb Nechaev, Alexandros Papathanasiou, Alexandra Paperno, Natasha Pavlovskaya, Katya Zorina.

Inizia, dunque, il conto alla rovescia per conoscere quali saranno le opere vincitrici che, oltre ad essere esposte nella mostra finale del Premio, si aggiudicheranno il montepremi, tra Artist Residency Programm in Italia e a Mosca e premi acquisto.

I vincitori saranno 3 per ciascuna delle categorie Megawatt e Gigawatt e Connectivity.

A decretare i vincitori tra i finalisti saranno i Presidenti di Giuria Luigi Roth e Flavio Cattaneo, Presidente e Amministratore Delegato di Terna, e i membri di giuria: l'editrice e scrittrice Marzia Corraini, il collezionista francese Antoine de Galbert, la collezionista Alda Fendi, il gallerista internazionale Kamel Mennour, la collezionista e produttrice tv Camilla Nesbitt, l'artista di fama internazionale Michelangelo Pistoletto, la direttrice del MAMM di Mosca Olga Sbiblova e l'architetto paesaggista Alessandro Villari.

Sempre a fine ottobre sarà reso noto anche il progetto vincitore tra i 15 progetti presentati nella categoria Terawatt dai big - artisti, architetti e designer - invitati da Terna a ideare un intervento artistico sulla linea elettrica Foggia - Benevento, un'importante arteria dell'alta tensione italiana. Per la prima volta in Italia e in Europa, il gestore della rete elettrica nazionale ha chiesto agli artisti di fama di reinterpretare la relazione tra tralicci, territorio e comunità. La giuria composta dagli esperti di Terna e da Gianluca Marziani, direttore di Palazzo Collicola di Spoleto e curatore della categoria, sceglierà il progetto più innovativo tra quelli presentati dagli artisti Brigataes, Daniela De Lorenzo, Chiara Dynys, Alberto Di Fabio, Pablo Echaurren, Flavio Favelli, Marcello Maloberti, Davide Nido, Perino & Vele, Andrea Sala, Alfredo Pirri, Luigi Serafini, Adrian Tranquilli, dal fumettista Roberto Baldazzini e dal designer Marco Ferreri.

Sarà infine assegnato un premio speciale "giovanissimi" alla migliore opera tra tutte quelle presentate dagli under 23. A giudicare i lavori saranno le young galleries: Galerie Mario Mazzoli di Berlino, Galeria SpazioA contemporaneamente di Pistoia e Mother's Tank Station di Dublino, coordinate dal giovane curatore Denis Viva.

 

Torna su
MonzaToday è in caricamento