Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca San Donato / Viale delle Industrie

In fuga con un borsone pieno di argento e un cacciavite sul viale delle Industrie

Sottoposto a fermo per ricettazione un albanese di 26 anni irregolare sul territorio: alle spalle aveva già precedenti specifici in materia. I complici sono riusciti a fuggire

Una volante della Polizia di Stato sabato sera ha scorto lungo viale delle Industrie durante un pattugliamento serale tre giovani sul ciglio della strada con un borsone in mano.

Quando questi hanno incrociato la volante, hanno provato rapidamente ad allontanarsi tentando la fuga: i ragazzi hanno scavalcato una recinzione di un'area industriale situata nei pressi e poi ancora un cancello condominiale.

A incalzarli però avevano gli agenti che di fronte al loro atteggiamento sospetto hanno invertito il senso di marcia e arrestato la corsa. I poliziotti sono infine riusciti a fermare uno dei giovani in fuga. Questo, quando ha capito di essere nei guai, ha lasciato cadere il borsone che aveva con sè credendo di passare inosservato.

Gli agenti lo hanno recuperato e all'interno vi hanno trovato una serie di oggetti in argento dalla dubbia provenienza tra cui cornici, soprammobili e suppellettili. L'ipotesi più probabile è che si tratti di provento di furto. Per il ragazzo, A. E., albanese di 26 anni irregolare sul territorio con precedenti specifici è stato disposto un fermo perchè indiziato del reato di ricettazione in concorso con ignoti. 

Durante la perquisizione personale addosso a lui gli agenti hanno trovato un grosso cacciavite di cui si era con tutta probabilità servito per commettere furti o effrazioni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fuga con un borsone pieno di argento e un cacciavite sul viale delle Industrie

MonzaToday è in caricamento