Pistole, ricette mediche false e ormone della crescita: nove arresti e sei denunce

Il Nas di Milano ha smascherato un'associazione a delinquere dedita alla ricettazione di farmaci anabolizzanti. Le indagini sono scattate dopo diverse segnalazioni di alcune farmacie

Immagine di repertorio

Nove persone arrestate, sei denunce e un sequestro di due pistole, un pugnale militare e cinque conto correnti bancari. È il bilancio dell'operazione 'Grecale' del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità (Nas) dei carabinieri di Milano, che ha permesso di sgominare un'associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni del Servizio Sanitario Nazionale, messa in atto falsificando ricette mediche e rivendendo farmaci con effetto anabolizzante.

Le indagini sono scattate a novembre 2018 in seguito a numerose segnalazioni di farmacie milanesi, monzesi e brianzole che denunciavano frequenti consegne di ricette rubate per ottenere farmaci dopanti. Dietro alle impegnative false c'era un'organizzazione criminale che ricettava farmaci a base di somatropina, l'ormone della crescita, utilizzata tra i giovani sportivi per far crescere rapidamente la massa muscolare.

Come agiva l'associazione criminale

Le 'ricette rosse' venivano rubate dagli ospedali e dagli ambulatori medici, per poi essere compilate con i dati di pazienti ignari, per ottenere farmaci dopanti a totale carico del sistema sanitario nazionale. A conclusione delle indagini il 21 gennaio il Nas, a Milano, Genova e Lecco, ha condotto in carcere due persone e messo ai domiciliari altre sette con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni del Servizio Sanitario Nazionale - calcolati in almeno 60mila euro solo per il 2018 -, falsificazione di ricette mediche e ricettazione di specialità medicinali ad effetto anabolizzante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari hanno inoltre sequestrato preventivamente cinque conto correnti bancari, per una somma di circa 20mila euro, nonché arrestato un uomo, incensurato, per possesso illegale di armi e munizioni, e denunciato altre sei persone sorprese a consegnare nelle farmacie le ricette false. Nel corso delle perquisizioni nelle abitazioni degli appartenenti all'associazione criminale, infine, sono state sequestrate una pistola Smith & Wesson, una pistola scacciacani, un pugnale militare di 21 centimetri e cento ricette rubate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento