Un camion pieno di rifiuti e nessuna autorizzazione per trasportare il materiale: due denunce

Nei guai sono finiti due cittadini egiziani

Un camion pieno di macerie e due denunce per gestione e trasporto di rifiuti illeciti. A Monza, all'incrocio tra viale Lombardia e via Cavallotti, la polizia locale ha pizzicato altri due addetti ai lavori senza alcuna autorizzazione per smaltire materiale di risulta edile.

Gli accertamenti sono scattati lunedì pomeriggio quando il personale del comando di via Marsala ha fermato un autocarro Nissan carico di materiale di risulta edile. A bordo del mezzo c'era un egiziano di 38 anni impiegato in una ditta di un connazionale quarantenne che ha raccontato agli agenti di avere un cantiere attivo in via Sempione, a Monza, dove però dell'impresa non c'era traccia.

L'uomo al volante non era in possesso di nessun formulario per i rifiuti da smaltire e nemmeno di una iscrizione all'albo dei gestori ambientali. A bordo del mezzo gli agenti hanno trovato undici formulari di cui sette compilati solo parzialmente dove, oltre all'indicazione dei rifiuti e alla loro composizione, non era apposto alcun timbro che attestasse l'avvenuto smaltimento in discarica. 

Il titolare dell'azienda, convocato in comando, non si è presentato e per l'uomo e il suo dipendente sono scattate due denunce per gestione e trasporto di rifiuti illeciti. Il veicolo è stato sequestrato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Zona rossa, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in Lombardia

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento