Rifiuti abbandonati sulle strade provinciali: parte il progetto per la pulizia

I comuni della Brianza soci di Cem ambiente hanno deciso di rimediare al problema

Immagine repertorio

Rifiuti abbandonati a lato della strada, vere e proprie discariche a cielo aperto che si formano ai bordi delle strade provinciali della Brianza. Una criticità che porta con sé degrado e problemi ambientali. Di questo fenomeno i comuni del milanese e della Brianza soci di Cem ambiente hanno deciso di farsi carico con un progetto sperimentale di sei mesi.

Il progetto

Da lunedì a sabato, sei giorni su sette, per i prossimi tre mesi e per ulteriori tre mesi dalla primavera 2019, due mezzi con tre persone a bordo ognuno, vengono dedicati da Cem alla pulizia dei tratti di provinciali ed intercomunali di tutto il bacino, maggiormente soggetti ai fenomeni di abbandono. Per la zona nord la partenza è da Brugherio; per la zona sud, da Liscate. Obiettivo è, in prima battuta, la pulizia e rimozione delle discariche individuate; successivamente il passaggio di controllo ed eventuale rimozione di nuovi rifiuti, anche con utilizzo delle spazzatrici, per un monitoraggio e una pulizia costanti. 
Ma il progetto non finisce qui, infatti, tutte le informazioni raccolte, le immagini della pulizia e lo stato conseguente delle strade, diventa materiale per una mappatura precisa delle strade del bacino di Cem, con l’obiettivo di gestire un controllo continuo e costante e una prevenzione mirata nel tempo, rendendo evidente con dati oggettivi quali sono i punti di maggiore scarico abusivo e quali i quantitativi raccolti. Compito degli operatori, dunque, non sarà solo la pulizia ma anche la documentazione in tempo reale della situazione, con invio delle segnalazioni al sistema informatico che consente la gestione della situazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I primi risultati

La pulizia di Cem sulle strade extraurbane ad alta percorrenza e sulle piazzole di sosta è iniziata lunedì 08 ottobre. Nella prima settimana sono stati rimossi oltre 7mila chilogrammi di rifiuti abbandonati.Inoltre sono stati individuati e segnalati agli enti competenti, pericolosi abbandoni di eternit che hanno portato all’attivazione della procedura speciale di rimozione. 
 
"Un’attività che stiamo pensando da tempo – spiega l’Amministratore unico di Cem Ambiente Antonio Colombo – per rispondere a un’esigenza concreta e molto sentita dai nostri Comuni. Questo progetto sperimentale è finalizzato a capire tempi e modi di rimozione di queste discariche, anche per verificare la bontà del principio in cui crediamo, secondo il quale sporcare e abbandonare rifiuti nei luoghi puliti è più difficile che nei luoghi già sporchi. Per Cem è una sperimentazione molto importante, che speriamo possa diventare un modello replicabile, come accaduto per tanti altri nostri progetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • "Aiuto la mamma è in pericolo", bimbo di tre anni chiama i vicini e salva madre

  • Il maltempo fa paura a Monza: prevista acqua a secchiate e grandine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento