menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verso il prolungamento della metropolitana, ripartiti i lavori nel cantiere della M1

Il sopralluogo dei sindaci

Giovedì mattina i sindaci e gli amministratori dei comuni di Monza, Cinisello Balsamo, Milano, Sesto San Giovanni, di Città Metropolitana, con il Direttore Generale di MM e la società De Sanctis di Roma incaricata dei lavori hanno fatto un sopralluogo presso il cantiere "Restellone" di Sesto San Giovanni per verificare l'avanzamento dei lavori per il prolungamento della M1 Sesto Fs-Cinisello Monza/Bettola.

Gli interventi, come annunciato, sono ripresi lo scorso lunedì.

Per quanto riguarda il prolungamento della tratta M1 Sesto FS – Cinisello Monza il collegamento correrà per quasi due chilometri con la realizzazione di due stazioni e un parcheggio complessivo per auto da 2.500 posti per costruire un nodo di interscambio che metterà in connessione le linee M1 e M5 con la A4 Torino-Milano-Trieste, la A52 Tangenziale Nord Milano (Rho-Monza), la SS. 36 superstrada Valassina Milano-Monza-Lecco-Sondrio, un terminal di linee su gomma per la Brianza e il nord Milano, una bicistazione e un centro commerciale.

Come anticipato dal comune di Milano nelle scorse settimane durante la presentazione alla stampa dei due progetti di prolungamento delle metropolitana M1 e M5 verso Cinisello e Monza, l’entrata in esercizio della nuova tratta metropolitana è fissata per fine 2019.

Secondo il cronoprogramma sono previsti 60 giorni per il progetto esecutivo, 750 giorni di lavoro, 60 giorni di pre-esercizio. Per quanto riguarda le risorse economiche il costo dell'opera è di 140 milioni di Euro e vi è stato un finanziamento di 23 milioni di euro approvati dal Cipe lo scorso 1 dicembre all’interno del Patto per la Lombardia con Regione e Governo a causa dell'innalzamento della falda acquifera.

Gli operai nei cinque cantieri stanno effettuando la pulizia e il ripristino dei cantieri, lo smaltimento dei materiali non più utilizzabili e l’asportazione dei vecchi macchinari abbandonati da imprese precedenti, il taglio della vegetazione, la recinzione e la messa in sicurezza (lavori in parte già eseguiti da MM) per evitare le occupazioni già avvenute in questi mesi, ripristino verde e sede stradale dell’area della stazione di servizio e la realizzazione dei rustici della stazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Nel parco di Monza fiorisce l'aglio orsino: tutte le curiosità

  • Cronaca

    "Tesoro ritorna!" Una dichiarazione d'amore appesa sul palo della luce

  • Scuola

    Come sarà la maturità 2021? Tutte le risposte

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento