Cronaca Ceriano Laghetto / Via Milano

"Usare di meno le lanterne cinesi, alto rischio di incendio nei boschi"

La lettera del presidente del Parco delle Groane ai sindaci del territorio. Questo è il periodo in cui il rischio incendi in generale è maggiore

Lanterne cinesi sotto accusa perché possono provocare incendi. E se si incappa nel reato di incendio boschivo colposo, si rischia da 1 a 5 anni di pena, oltre al risarcimento del danno erariale, che può arrivare anche a 30 mila euro al giorno per l'attività di spegnimento. 

E poiché questa è la stagione dell'anno in cui è più elevato il rischio di incendi nei boschi, Roberto Della Rovere (presidente del parco delle Groane) ha preso carta e penna e ha inviato una lettera ai sindaci dei sedici comuni del territorio: Arese, Barlassina, Bollate, Bovisio Masciago, Ceriano Laghetto, Cesano Maderno, Cesate, Cogliate, Garbagnate M.se, Lazzate, Lentate sul Seveso, Limbiate, Misinto, Senago, Seveso e Solaro.

L'obiettivo è quello di sensibilizzare le istituzioni affinché tengano alta sia l'attenzione sia la vigilanza, contro il rischio di incendi in generale ma anche perché mettano in atto azioni di dissuasione dall'uso delle lanterne volanti. Nessuna legge ne vieta l'utilizzo, ma è possibile - per i comuni - regolamentarlo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Usare di meno le lanterne cinesi, alto rischio di incendio nei boschi"

MonzaToday è in caricamento