menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La denuncia del Sappe - Foto repertorio

La denuncia del Sappe - Foto repertorio

Monza, maxi rissa tra detenuti durante l’ora d’aria in carcere

Ad affrontarsi, secondo quanto denuncia il sindacato autonomo di polizia penitenziaria, sono stati detenuti albanesi e magrebini che si trovavano nel cortile passeggi. Soltanto l’intervento degli agenti ha evitato il peggio

Attimi di paura giovedì mattina nel carcere San Quirico di Monza. Alcuni detenuti, secondo quanto denunciato dal sindacato autonomo di polizia penitenziaria, hanno dato vita a una violenta rissa. 

A sfidarsi, sempre secondo quanto reso noto dal sindacato, sono stati alcuni carcerati di nazionalità albanese e magrebina. Teatro dello scontro è stato il cortile passeggi dove gli uomini si trovavano per la loro ora d’aria. 

“Solo grazie all'intervento tempestivo e professionale del personale di polizia penitenziaria - sottolinea Alfonso Greco, segretario regionale del Sappe - si è evitato il peggio. Purtroppo questi eventi critici sono ormai all'ordine del giorno e questo per la fallimentare gestione dell’amministrazione penitenziaria”. 

Il sindacato ha poi denunciato, per l’ennesima volta, il problema sovraffollamento del carcere monzese. “Alla data del 30 settembre scorso - ha reso noto il Sappe - erano detenute nel carcere di Monza 593 persone rispetto ai circa 400 posti letto regolamentari: 289 gli stranieri ristretti, circa il 50% dei presenti”.

E se da un lato i detenuti sono più del consentito, gli agenti sono molti di meno. “Rispetto ai 419 baschi azzurri previsti - si conclude la denuncia del Sappe - ce ne sono in forza 334, ossia 85 in meno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Scuola

    Come sarà la maturità 2021? Tutte le risposte

  • social

    Festa del Gatto, dove adottare un felino a Monza

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento