Cronaca Piazza Vittorio Veneto

Rissa in centro a Seregno, dopo le botte si accende la polemica

La questione è stata sollevata dal consigliere comunale della Lega Edoardo Trezzi. L'episodio sabato pomeriggio

Le parole, poi le botte fino a una rissa (o forse solo una lite) che in centro Seregno ha coinvolto diversi giovani che si sono colpiti sotto gli occhi attoniti dei passanti. E nove pattuglie dei carabinieri che in pochi istanti sono giunte in piazza Vittorio Veneto in seguito alle numerose chiamate giunte alla centrale operativa.

Dopo l'episodio - per cui sono in corso le indagini dei carabinieri per identificare i responsabili - ora in città si è accesa la polemica. "Ciò che è accaduto in pieno centro è qualcosa a dir poco disgustoso e mortificante. Gruppi di ragazzini, sotto gli effetti di alcolici (e non solo) che si ritrovano per dare via ad una scazzottata in piena regola nel nostro salotto cittadino. Sono settimane che denunciamo al sindaco che nei weekend il nostro bellissimo centro è invaso da “bestie” (con tutto il mio rispetto per gli animali) che deturpano la nostra città" ha commentato con un intervento social il consigliere comunale e capogruppo della Lega Edoardo Trezzi. "Dov’è la sicurezza che è sempre stata un vanto per la città? E’ questo il modo di far rispettare le leggi e le norme in vigore?" ha aggiunto. 

"Alla base c’è sicuramente una mancanza di educazione da parte delle famiglie, ma l’amministrazione comunale deve intervenire a sopperire questa manchevolezza con multe e pene esemplari nei confronti di questi criminali. Pertanto sarà nostra premura scrivere al prefetto di Monza" ha aggiunto il consigliere. 

Intanto subito dopo la rissa - nella quale non risultano coinvolti minori - i militari dell'Arma hanno identificato 15 persone. Per coloro per cui verrà accertata la partecipazione all'episodio violento potrebbe scattare una denuncia. Nessuno risulta sia stato ferito. Al momento inoltre dalle testimonianze emerse sembra essersi trattato di un'aggressione da parte di un soggetto verso un altro per futili motivi. Una terza persona sarebbe stata poi coinvolta successivamente per separare i due contendenti. Nessuno ha sporto denuncia-querela e non sono state riportate lesioni quindi potrebbe decadere l'ipotesi di rissa. Ulteriori elementi sono ancora al vaglio degli inquirenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa in centro a Seregno, dopo le botte si accende la polemica

MonzaToday è in caricamento