Lasciati fuori dal Just Cavalli perché sono in bermuda: scatta la rissa, cinque persone ferite

Feriti i tre clienti "rimbalzati", tra loro due ragazzi Brianzoli

I buttafuori avevano chiesto loro di mettersi in un angolo e aspettare. E loro, dopo qualche minuto di attesa, hanno pensato bene di dare il là al caos. 

Notte movimentata quella tra giovedì e venerdì fuori dal Just Cavalli di Milano, teatro di una rissa che ha coinvolto tre clienti - un 27enne di Como e due trentenni residenti a Monza - e gli addetti alla sicurezza del locale. Tutto è iniziato pochi minuti prima delle 2, quando il gruppetto si è presentato all'ingresso ed è stato "respinto" perché i ragazzi indossavano i bermuda, un indumento considerato non "rispettoso" del dress code della discoteca. 

Dopo un po' di attesa, stando a quanto reso noto dalla Questura, uno dei tre ha spinto una transenna e ha colpito un buttafuori, innescando l'immediata reazione dei dipendenti del locale che hanno cercato di allontanarli. I tre, non contenti, avrebbero poi afferrato un paletto e si sarebbero scagliati contro un secondo uomo della security, che avrebbe a sua volta "risposto". 

A mettere fine alla rissa sono stati gli agenti delle Volanti. Il bilancio finale è di cinque feriti: i tre clienti, che presentavano tutti escoriazioni al volto, sono finiti in codice verde al Fatebenefratelli, due buttafuori - un romeno di trentotto anni e un brasiliano - sono invece stati portati al Policlinico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

  • Incidente a Monza, scontro tra auto e ambulanza diretta al San Gerardo

Torna su
MonzaToday è in caricamento