Rissa fuori dal fast food a Monza: sette ragazzi denunciati

Sette giovanissimi coinvolti tra cui due minorenni. La rissa lo scorso 15 marzo

Sette studenti, due dei quali minorenni, sono stati denunciati per rissa e lesioni personali a Monza. 

L'episodio risale allo scorso 15 marzo quando un gruppo di giovanissimi è venuto alle mani fuori dal Mc Donald's di corso Milano nel capoluogo brianzolo. Dopo la rissa i giovani si sono allontanati e a terra, dolorante, è rimasto soltanto un 19enne notato in strada da una pattuglia di carabinieri in servizio.

I militari hanno avvicinato e soccorso il ragazzo, facendo intervenire sul posto un'ambulanza del 118 che ha accompagnato la vittima all'ospedale San Gerardo di Monza a cui, inseguito ai tafferugli, è stata riscontrata la frattura di una caviglia.

Dagli accertamenti relativi all'episodio i carabinieri sono riusciti a risalire a quanto avvenuto poco prima davanti al fast food, punto di ritrovo di molti studenti. I militari monzesi hanno avviato le indagini riuscendo a ricostruire l'accaduto e a risalire all'identità dei ragazzi coinvolti attraverso le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza dell'esercizio commerciale.

A scatenare la violenta contesa sono stati alcuni vecchi rancori che il 19enne soccorso covava nei confronti di un coetaneo e in supporto ai due contendenti si è poi radunato un gruppetto di amici che, in due opposte fazioni, è venuto alle mani.

Il 19enne in seguito alla rissa ha avuto una prognosi di trenta giorni per la caviglia rotta e risulta avere precedenti di polizia per danneggiamento. Insieme a lui anche altri due ragazzi sembrano essere soggetti già noti alle forze dell'ordine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento