rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Piazza Armando Diaz

Rissa in strada a Monza, botte per un telefonino rubato

L'episodio giovedì sera in piazza Diaz. Indagini in corso

Non è stato un incontro casuale quallo che giovedì sera ha messo uno contro l'altro due gruppi di ragazzi a Monza in piazza Diaz, a due passi da via Artigianelli.

Una parola di troppo e, da una miccia accesa quasi per caso, si è innescata una violenta rissa che ha coinvolto cinque ragazzi sudamericani che hanno aggredito, a scopo "punitivo", due giovanissimi connazionali. Dalle parole si è passati alle mani e, quasi fosse una spedizione organizzata, i cinque hanno tentato di farla pagare ai due connazionali malcapitati. All'arrivo dell'ambulanza del 118 e delle volanti del commissariato di Polizia di Stato però gli aggressori hanno fatto perdere subito le loro tracce e si sono dileguati. 

Il personale sanitario ha assistito e medicato le due vittime mentre i poliziotti hanno tentato di ricostruire l'accaduto. Secondo quanto hanno riferito i ragazzi, la rissa sarebbe stata una specie di ritorsione personale organizzata dal gruppo per "far pagare pegno" a uno dei due che qualche tempo fa per aver subito il furto di un telefonino aveva denunciato proprio uno dei ragazzi presenti in piazza. L'ipotesi al momento al vaglio degli investigatori è confermata dal fatto che tra i cinque aggressori uno dei ragazzi ha riconosciuto proprio l'autore del furto. 

I poliziotti sono al lavoro per rintracciare tutti i soggetti presenti al momento dei fatti, tutti presumibilmente sudamericani giovanissimi, tra i 18 e i 20 anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa in strada a Monza, botte per un telefonino rubato

MonzaToday è in caricamento