Cronaca

Rissa tra 10 persone nel cuore della notte a Lissone, carabinieri aggrediti: due arresti

Al momento dell'intervento dei militari c'è stato un fuggi fuggi generale e a terra sono rimasti due uomini che hanno aggredito e colpito i carabinieri

Le sirene delle gazzelle dei carabinieri in lontananza, i lampeggianti e il fuggi fuggi generale. Una rissa tra una decina di persone la scorsa notte a Lissone si è conclusa con due arresti ma le indagini sono ancora in corso e i militari dell'Arma sono al lavoro per identificare tutti i partecipanti che nella nottata tra lunedì e martedì si sono dileguati per le vie del centro al momento dell'arrivo delle forze dell'ordine.

La rissa e l'aggressione ai carabinieri

A terra, feriti dagli altri partecipanti, sono rimasti due uomini che alla vista degli uomini in divisa hanno reagito male. E sono partiti calci e pugni in direazione dei carabinieri che erano intervenuti per calmare gli animi, in seguito a numerose segnalazioni ricevute.

In manette per resistenza a pubblico ufficiale sono finiti due uomini di 42 e 30 anni, domiciliati a Lissone. I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Desio hanno arrestato due uomini di 42 e 30 anni domiciliati a Lissone, per resistenza a Pubblico Ufficiale. Per i due è stata disposta la misura cautelare dell'obbligo di presentazione in caserma. Le indagini però proseguono: sono in corso gli accertamenti per identificare tutti i partecipanti che dovranno rispondere del reato di rissa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa tra 10 persone nel cuore della notte a Lissone, carabinieri aggrediti: due arresti

MonzaToday è in caricamento