Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Ancora guai per il ristorante dei party abusivi: 53 a tavola nel locale, carabinieri chiusi fuori

È successo a Melzo, alle porte di Monza. Un fatto analogo era avvenuto a gennaio

Clienti a tavola. E carabinieri chiusi fuori dalla porta per oltre un'ora. È finita malissimo una festa di compleanno abusiva in un ristorante pub di via I maggio a Melzo, che ha deciso di sfidare - di nuovo - i divieti imposti dalle norme anti coronavirus. 

L'allarme ai militari della compagnia di Cassano d'Adda è arrivato poco dopo la mezzanotte del 14 febbraio, quando qualcuno ha segnalato al 112 dei rumori provenire dal locale, che teoricamente - almeno sulla carta - doveva essere chiuso. I carabinieri a quel punto hanno sistemato diverse auto all'esterno e hanno chiesto alla titolare di poter entrare. 

La donna ha ceduto soltanto all'1.30, quando ha aperto le porte. I militari a quel punto hanno accertato che all'interno c'era una festa di compleanno: ai tavoli c'erano 18 minorenni e 35 adulti, tutti cittadini rumeni residenti a Milano. Gli adulti sono stati sanzionati con multe di 400 euro per aver disatteso il divieto di assembramento in luoghi aperti al pubblico e per spostamenti non consentiti oltre il coprifuoco. La proprietaria del locale è stata invece multata per aver infranto il divieto di organizzare feste e la licenza le sarà sospesa per 5 giorni. 

Già lo scorso 16 gennaio il suo ristorante era stato teatro di un party abusivo - anche in quel caso una festa di compleanno - interrotto dopo una telefonata. Nel locale quella sera erano stati trovati 17 ragazzi: anche per loro multe e ritorno a casa immediato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora guai per il ristorante dei party abusivi: 53 a tavola nel locale, carabinieri chiusi fuori

MonzaToday è in caricamento