Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Torna a casa il gatto "scappato" nel cofano dell'auto

I proprietari lo cercavano da oltre un mese. Avevano ricevuto anche richieste di riscatto. Lui intanto aveva fatto amicizia con i mici della colonia felina

Johnny è finalmente tornato a casa. Il gatto che impaurito dal rumore del tagliaerba si era rifugiato nel cofano dell’auto del vicino di casa ed era finito da tutt’altra parte della città, finalmente ha ritrovato la sua famiglia.  Dopo quaranta giorni di ricerca Said Beid, il pet detective di Villasanta specializzato nel recupero degli animali, lo ha restituito ai suoi proprietari.

La scomparsa e le telefonate con richiesta di riscatto

Una storia iniziata il 6 febbraio: i proprietari di Johnny, che vivono a Monza nel quartiere di San Donato, lanciano l’allarme. Il loro micio di 11 mesi è scomparso. Il vicino di casa li avvisa di averlo trovato nel cofano della sua auto. Il gatto, probabilmente impaurito dalla presenza dei giardinieri, si era rifugiato nel cofano. Il vicino non si era accorto di nulla, fino a quando arrivato in via Ghilini, insospettito da uno strano rumore provenire dal motore, aveva aperto  il cofano e si era visto  schizzar fuori il micio. Sara e Stefano, i proprietari di Johnny, tappezzano immediatamente la zona dietro alla stazione di Monza con le foto del gatto. Nel frattempo chiedono aiuto a Said. “Una gattara della zona ci ha detto che Johnny andava a mangiare nella sua colonia – racconta Said -. Abbiamo iniziato a fare gli appostamenti, ma purtroppo dall’oggi al domani il gatto è sparito”. Nel frattempo venivano strappati tutti i volantini che Sara, Stefano e Said mettevano in giro per il quartiere. A Sara e Stefano erano arrivate anche strane telefonate, e persino richieste di riscatto.

Le ricerche e il ritrovamento

“Ero molto preoccupato. Non sapevo che fine potesse aver fatto il gatto. Ma non ci siamo persi d’animo e abbiamo continuato a perlustrare quella zona”. Fino a quando Said ha posizionato le fototrappole in diverse colonie feline e ha scoperto che il micio andava puntualmente a mangiare. Era l’ultimo che entrava, dopo che i gatti più grandi della colonia si era rifocillati. Lunedì sera l’ultimo appostamento e il recupero con un’apposita gabbia trappola. “Johnny lo abbiamo portato dal veterinario per gli esami di controllo. Tra pochi giorni ritornerà a casa per la grande gioia della sua famiglia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa il gatto "scappato" nel cofano dell'auto

MonzaToday è in caricamento