rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Concorezzo

Un robot dietro al bancone: come cambia la farmacia brianzola

I lavori prevedono la completa automatizzazione del magazzino dell'attività e l'aumento delle postazioni

Un robot per la consegna dei farmaci e un negozio tutto rinnovato e automatizzato. Questo l'obiettivo dei lavori che inizieranno a fine giugno presso la farmacia comunale di via De Giorgi a Concorezzo.

La farmacia, per ridurre il disagio per la clientela resterà aperta anche all'avvio degli interventi e i lavori termineranno ad agosto durante la consueta pausa estiva. Nel mese di settembre poi è prevista la riapertura, con il negozio completamente rinnovato.

Il magazzino automatizzato e i lavori

L’intervento prevede l’installazione di un magazzino automatizzato di ultima generazione che permetterà di ottimizzare lo spazio per la vendita. Il sistema di automazione sarà in grado di avvicinare automaticamente le scatole dei farmaci al personale al banco aumentando di fatto il tempo che i farmacisti potranno dedicare al rapporto con il cliente-paziente, e non meno importante, ridurrà gli spostamenti nel retrobottega per cercare i prodotti richiesti. 

Questo sistema automatizzato consentirà anche di aumentare le postazioni di vendita dalle attuali tre, che nel periodo pandemico si erano ridotte a solo due, alle quattro in progetto. Il nuovo sistema di automazione sarà in grado di gestire in modo automatico anche il magazzino con l’organizzazione e la rotazione delle scorte grazie a un software gestionale dedicato. In questo senso ci sarà una semplificazione della gestione degli acquisti e delle scadenze. Oltre all’installazione del robot dietro al bancone, il negozio verrà ristrutturato e vedrà una sostituzione completa degli arredi. Al piano superiore, dove è ubicato il laboratorio di preparazione dei farmaci galenici, verranno rifatti i servizi e gli spogliatoi ad uso interno. L’intervento comporterà un investimento di circa 250mila euro coperti in parte con mezzi propri e in parte con un mutuo bancario.

“Abbiamo deciso di programmare un lavoro così importante e trasversale di rifacimento totale dl negozio certi della necessità di portare la nostra farmacia a un livello qualitativo ancora maggiore- ha spiegato il presidente del Cda di Aspecon Marco Bramati-. Automatizzare i processi di organizzazione del magazzino, di gestione dei farmaci e di consegna delle scatole e dei flaconi ai farmacisti consentirà di ottimizzare i tempi e il lavoro. Potrà infatti essere dedicato maggior tempo al rapporto con il cliente/paziente, o ancora, consentire la preparazione dei farmaci galenici. Servizio che rappresenta da sempre un fiore all’occhiello per la nostra farmacia. Questi interventi non comporteranno chiusure ne disagi per l’utenza perché li abbiamo programmati nel periodo di chiusura estiva”.

“Sono molto soddisfatto della scelta, certamente condivisa dal Comune, presa dalla nostra Aspecon- ha commentato il sindaco Mauro Capitanio-. Una scelta di rinnovamento che va nella direzione di un’ottimizzazione dei servizi per i nostri concittadini. A partire dal mese di settembre i concorezzesi potranno avere accesso a una farmacia di ultimissima generazione dove la professionalità e l’artigianalità anche della preparazione dei farmaci andrà di pari passo con l’innovazione tecnologica e logistica. Avremo il vantaggio di raddoppiare gli sportelli passando da 2 a 4 e quindi aumenteremo qualità e velocità del servizio. Un grazie al CdA per la lungimiranza e per la progettualità strutturale. Anche la nostra Aspecon diventa un esempio dei passi che Concorezzo sta facendo giorno dopo giorno verso la costruzione di un vero e concreto Borgo del Futuro”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un robot dietro al bancone: come cambia la farmacia brianzola

MonzaToday è in caricamento