Cronaca

Incinta e con cinque figli, è a San Vittore. L'avvocato chiede i domiciliari

La donna è residente in un campo rom di Monza

Arrestata mentre stava scassinando la porta di un appartamento, è stata portata a San Vittore. Parliamo di una croata di 37 anni, incinta al sesto mese. Ed è proprio per questo che il suo avvocato, Monica Gnesi, ha chiesto per lei i domiciliari in un campo rom di Monza. Lo riferisce Repubblica.

La 37enne era stata sorpresa in via Solera Mantegazza a Milano (zona Arena) con un cacciavite, una pinza e altri strumenti, insieme a una bimba di 14 anni. Tra l'altro, per un errore di trascrizione, la donna risulta residente a Roma (sempre in un campo rom). Tuttavia questo dovrebbe essere il minore degli ostacoli. La 37enne ha piuttosto un gran numero di precedenti alle spalle, sempre per lo stesso reato, in varie città del centro e nord Italia. E proprio per questo deve o dovrebbe scontare 15 anni di pena in carcere.

La donna, però, è incinta e ha altri cinque figli, pertanto l'avvocato ha avanzato la richiesta dei domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incinta e con cinque figli, è a San Vittore. L'avvocato chiede i domiciliari

MonzaToday è in caricamento