Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Roncello, strafatto di cocaina pesta a sangue la fidanzata: arrestato un 45enne

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri, la ragazza ha una prognosi di 30 giorni

Immagine repertorio

Lei era immobile sul materasso gettato sul pavimento, coperta di sangue e lividi. Lui era seduto al tavolo e stava fumando una sigaretta. Così li hanno trovati i carabinieri e per lui — presunto aggressore, 45 anni e alcuni precedenti penali alle spalle — sono scattate le manette. È successo nella serata di giovedì a Roncello (in Brianza).

La giovane è stata trasportata all'ospedale di Vimercate e i medici le hanno riscontrato: trauma cranico, frattura dell’orbita, emorragia da un occhio, distorsione cervicale e una serie di contusioni su tutto il corpo; per ora la prognosi è di 30 giorni, ma potrebbe aumentare con i prossimi esami.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori la donna era stata picchiata dal compagno: un'aggressione violenta avvenuta nella serata di giovedì dopo una notte di cocaina. Secondo quanto trapelato i due sarebbero usciti mercoledì sera e avrebbero consumato parecchia cocaina insieme. Il 45enne, tuttavia, ne avrebbe assunta così tanta da iniziare a rimproverare la donna perché — a suo dire — si sarebbe fatta toccare da altri uomini. È così iniziato il litigio, sfociato nella brutale aggressione: calci e pugni in strada, poi l'avrebbe trascinata in casa trascinandola per i capelli dove avrebbe proseguito a picchiarla.

A lanciare l'allarme è stato il padre della 27enne: l'ha chiamata sul cellulare più volte senza che lei rispondesse e quando lei ha aperto la comunicazione lei non ha parlato. L'uomo aveva l'impressione che lei non potesse parlare, ma aveva la mascella bloccata a causa delle botte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roncello, strafatto di cocaina pesta a sangue la fidanzata: arrestato un 45enne

MonzaToday è in caricamento