Ai domiciliari, pesta a sangue la moglie davanti alla figlioletta: arrestato marito violento

È successo a Roncello, nei guai un uomo di 31 anni che era ai domiciliari per rapina

Immagine repertorio

Ha aggredito e picchiato a sangue la moglie davanti a loro figlia. E per lui sono scattate le manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. È successo nel pomeriggio di venerdì 18 maggio a Roncello, nei guai un 31enne del Burkina Faso, pluripregiudicato e agli arresti domiciliari per rapina aggravata. La notizia è stata resa nota dai carabinieri della compagnia di Vimercate.

Tutto è accaduto nel pomeriggio, dopo una furibonda lite. La donna, soccorsa dai sanitari del 118, è stata accompagnata al pronto soccorso di Vimercate: ha riportato la frattura di due costole ed è stata dimessa con una prognosi di 30 giorni.

Non sarebbe la prima volta: altri episodi sarebbero accaduti nel recente passato ma la donna, una cittadina italiana, avrebbe sempre fatto finta di niente sperando che l'uomo che diceva di amarla cambiasse. Per lui sono scattate le manette: è stato accompagnato nella casa circondariale di Monza, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Incidente sulla Milano-Meda, schianto tra auto e camion: grave 45enne

  • Caponago, la strada diventa bianca: rintracciato camion autore dello "sversamento"

  • Nuova apertura supermercato Coop a Monza, si cerca personale: ecco le offerte di lavoro

  • Cambio di insegna da Rex a Unes, in Brianza aprono i battenti quattro nuovi supermercati

  • Il gelato più buono ha il sapore di Monza: l'Albero ancora nella classifica del Gambero Rosso

Torna su
MonzaToday è in caricamento