Cronaca

Alla Rsa San Pietro è arrivato l'Esercito a portare le prime dosi del vaccino

Gli uomini delle Forze dell'ordine hanno consegnato le prime dosi di vaccino nella Rsa di Monza. Sono 120 gli ospiti e 140 gli operatori sanitari che si sottoporranno alla vaccinazione. Grande la gioia degli ospiti e dei lavoratori che in questi mesi hanno lavorato in prima linea

Le prime dosi sono arrivate martedì, scortate dalle Forze dell’ordine. All’ingresso un operatore della Rsa che ha accolto con la gioia impressa negli occhi quella prima scorta di vaccini consegnati dagli uomini dell’Esercito scortati dalla volante della Polizia di Stato.

Sono giorni di festa e di speranza alla Rsa San Pietro di Monza, struttura gestita dalla cooperativa La Meridiana, che proprio in queste ore ha avviato la campagna vaccinale contro il covid.

Sono 120 gli ospiti e i 160 gli operatori sanitari della struttura ai quali verranno somministrati i vaccini, con una prima somministrazione in questi giorni e il richiamo entro tre settimane. Le vaccinazioni verranno eseguite dal personale sanitario interno della Rsa.

Nelle scorse settimane anche la Residenza di via Cesare Battisti aveva dovuto far fronte al virus. Ad oggi, riferiscono dalla struttura, la situazione è tranquiulla, solo con pochi ospiti ancora positivi ma asintomatici.

In questi mesi la cooperativa La Meridiana aveva lanciato l’appello per chiedere i dispositivi di protezione individuale, risorse preziose per evitare il contagio: privati e club di servizio hanno risposto positivamente.

“Un momento emozionante – si legge sulla pagina Facebook della cooperativa La Meridiana – Una immensa gioia per tutti gli operatori e per chi ha visto in questo gesto un grande segno di speranza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Rsa San Pietro è arrivato l'Esercito a portare le prime dosi del vaccino

MonzaToday è in caricamento