menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il giubbotto rubato

Il giubbotto rubato

Entra nel camerino e "fa sparire" il giubbotto, ladro sorpreso in azione alla Rinascente

Denunciato per furto aggravato in concorso un cittadino marocchino residente a Lazzate

Ha scelto un giubbino dagli scaffali, l'ha osservato bene, si è finto interessato e poi è entrato nel camerino dove, credendo di sfuggire al controllo del personale addetto alla sorveglianza, l'ha letteralmente "fatto sparire".

Un cittadino marocchino di vent'anni è stato denuncuato per furto aggravato in concorso a Monza dopo aver rubato una giacca di marca del valore di 170 euro dai grandi magazzini La Rinascente in largo Mazzini.

Nel pomeriggio di venerdì gli agenti della polizia locale, allertati dai responsabili della sicurezza del negozio, sono inervenuti nello store dove il 20enne si era trattenuto a lungo nei salottini di prova e, quando era uscito, non c'era più traccia del giubbotto che stava provando. Mentre lui era "lievitato".

Il ragazzo, che era lì insieme a un amico albanese, ha privato il capo di tutte le placche antitaccheggio e poi ha indossato il giubbotto sotto il suo giaccone, stando attento a non dare nell'occhio.

A tradirlo sono state le dimensioni accessive del suo abbigliamento e i sospetti della vigilanza che non ha mai smesso di osservare i suoi movimenti nel camerino. Il giovane, residente a Lazzate, è stato denunciato per furto aggravato in concorso e il 20enne non è nuovo a simili "trovate" come è emerso dai suoi precedenti penali.

giubbotto4-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento