rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Ruba il portafogli di un paziente ma per sbaglio lascia il suo e torna a riprenderselo

Ha commesso più di un passo falso: è stato scoperto e dopo la fuga si è cambiato d'abito presentandosi davanti agli agenti del commissariato di polizia a chiedere di riavere il portafogli dimenticato da "suo fratello". Il pregiudicato, ovviamente, è stato riconosciuto e arrestato

Sembrerebbe una farsa da palcoscenico e invece è accaduto davvero.

Il ladro viene scoperto, riconsegna la refurtiva e scappa via ma poi si cambia, torna sui suoi passi dopo essersi accorto di aver riconsegnato anche il suo portafogli e, con abiti lindi si presenta davanti agli agenti di polizia chiedendo di riavere il portafogli "di suo fratello".

Deve anche aver studiato un piano prima si entrare in azione, scegliendo addirittura il travestimento più adatto per sembrare il meno possibile se stesso. 

L'episodio è accaduto domenica pomeriggio nel reparto di Chirurgia del Policlinico di Monza dove un ladro, A.P., 48 anni, evaso dagli arresti domiciliari, si è introdotto furtivamente nella stanza di un paziente e ha tentato di rubare un portafogli.

Mentre era in azione il 48enne monzese però è stato sorpreso dai parenti del degente e da due infermieri che hanno dato l'allarme e lo hanno costretto a riconsegnare la refurtiva.

Il ladro però, nella fretta di andarsene velocemente, tendendo la mano ha porto non solo il bottino appena trafugato ma anche il suo portafogli con tanto di documenti di riconoscimento ed è fuggito via.

Quando qualche tempo dopo però si è accorto del passo falso, ha provato a rimediare: è tornato a casa, si è cambiato d'abito rendendosi il meno possibile riconoscibile ed è tornato al Policlinico dove ormai c'erano già gli agenti del commissariato di Polizia di Stato, allertati dopo l'accaduto.

Il 48enne davanti ai poliziotti si è presentato come il fratello di se stesso e ha chiesto la restituzione del portafogli del millantato congiunto. Peccato però che gli agenti avessero non solo in mano la sua carta d'identità ma anche la descrizione del ladro fatta dai testimoni.

Il 48enne è stato così arrestato per tentato furto e per evasione, avendo disatteso anche la misura degli arresti domiciliari a cui era condannato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba il portafogli di un paziente ma per sbaglio lascia il suo e torna a riprenderselo

MonzaToday è in caricamento