menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

A 16 anni ruba l'auto alla madre e scappa con due donne da posto di blocco: denunciato

Per il ragazzo è scattata una denuncia e (anche per la madre) un verbale con sanzioni fino a 8mila euro. L'inseguimento da Meda è terminato a Milano

Un pomeriggio di follia in pieno lockdown iniziato con il furto dell'auto della madre e terminato con la fuga da un posto di blocco dei carabinieri dopo un inseguimento di quasi venti chilometri, dalla Brianza a Milano. Al volante dell'auto in corsa che ha forzato un posto di blocco dell'Arma, domenica pomeriggio, a Meda, c'era un sedicenne brianzolo.

L'inseguimento per 20 km fino a Milano

I militari del Nucleo Operativo Radiomobile della compagnia di Seregno hanno intercettato la Renault Twingo nera in via Cadorna, a Meda, intorno alle 13.30 del 21 marzo. Tra le poche auto in transito l'utilitaria ha attirato l'attenzione dei carabinieri: dietro la mascherina non devono essere passati inosservati i lineamenti forse troppo giovani del conducente. E a bordo con lui c'erano anche due donne: una giovane di 19 anni e una 41enne, entrambe cittadine di origine peruviana.

Davanti all'alt però il ragazzino non ha fermato il veicolo. Ed è scattato l'inseguimento. Una corsa folle con la Twingo del sedicenne che ha imboccato la Milano-Meda seguita dalle pattuglie dell'Arma. Sulle tracce del veicolo si sono subito messe anche le gazzelle del Radiomobile della compagnia di Desio e i militari della stazione di Nova Milanese. La vettura è stata infine bloccata e fermata a Milano, dopo una ventina di chilometri, in via Fermi.

Un "passaggio" al lavoro costato una denuncia (e multa)

Dal mezzo è sceso il minorenne e le due donne: il ragazzo ha spiegato ai militari di essere diretto nel capoluogo lombardo per accompagnare la 41enne - madre dell'amica - al lavoro. Il 16enne è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e nei suoi confronti (e anche verso la madre esercente la patria potestà e obbligata in solido) è stato contestato un verbale di circa 8mila euro relativo a sanzioni per infrazioni al codice della strada per inottemperanza all’alt di funzionari o agenti, incauto affidamento di veicoli per mancanza di requisiti e guida senza patente. Infine per tutti anche una multa di 400 euro per le violazioni relative al divieto di spostamento anti-covid.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

Coronavirus

Per la Lombardia sarà l'ultima settimana in zona arancione?

social

Besana Brianza, in coda per il vaccino c'è Maurizio Vandelli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento