Rubano una moto e poi la nascondono dentro una siepe: tre arresti

Tre giovanissimi sono finiti in manette per furto e ricettazione a Muggiò. Qualcuno li ha visti nascondere una Bmw 1200 e allontanarsi. Ad attendere i ladri al loro ritorno per recuperare il bottino però c'erano anche i carabinieri

Il furto mercoledì pomeriggio

Nascondere una moto rubata non è semplice, soprattutto quando si sceglie (per fortuna) il posto sbagliato.

E' così infatti che tre giovanissimi cittadini di etnia rom sono finiti in manette per furto e ricettazione a Muggiò.

I malviventi, tutti tra i 16 e i 23 anni con vari precedenti alle spalle, sono stati notati nel pomeriggio di mercoledì mentre erano intenti ad armeggiare con una Bmw 1200 e a nasconderla dentro una siepe in zona Chiesa San Francesco.

La scena non è passata inosservata ad alcuni residenti che hanno immediatamente contattato la stazione dei carabinieri e fatto scattare l'allerta. Dopo che i tre si sono allontanati di fretta, sul posto è arrivata una pattuglia di militari che ha effettuato un controllo senza però rilevare anomalie sul mezzo di cui ancora non era stato denunciato il furto.

La curiosa scoperta ha giustamente sollevato diversi dubbi così che i carabinieri hanno predisposto un appostamento in zona per attendere il ritorno dei malviventi. Intanto il proprietario del mezzo, un uomo di 48 anni di Morengo (Bg), si è accorto del furto e ha sporto denuncia dando così fondamento ai sospetti degli uomini dell'Arma.

In tarda serata, sulla piazza ormai deserta, come i carabinieri avevano previsto, ad un certo punto ha fatto capolino un furgone con a bordo due dei ladri e una Lancia Y condotta dal complice 16enne incaricato di fare da palo.

E' stato a quel punto che per i tre ladri è scattata la trappola: i carabinieri hanno prima fermato il 16enne, M.M.M. già noto alle forze dell'ordine per furto, rissa e guida senza patente, e poi si sono diretti verso i due ragazzi del furgone, intenti a caricare il mezzo rubato.

Per il 16enne e il giovane di 23 anni, H.V., le manette sono scattate per furto e resistenza a pubblico ufficiale mentre il terzo ragazzo, C.R., 19 anni, è finito nei guai per ricettazione dal momento che aveva appena pagato 1000 euro per comprare la moto rubata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento