rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Animali

Salvati i 5 gattini rimasti imprigionati (e senza mamma) tra due muri molto stretti

La mamma era morta e lui rimasti intrappolati nell'intercapedine

Le volontarie avevano trovato quella mamma gatta ormai morta investita, con ben visibili i segni dell’allattamento. A quel punto è iniziata la ricerca della cucciolata, ma il problema è arrivato quando i gattini sono stati trovati. Come recuperare 5 mici, nascosti in fondo tra due muri strettissimi all’interno di una proprietà privata?

Una storia per fortuna a lieto fine quella che arriva da Bollate, nel Milanese, e che ha visto come protagonista Said Beid, il pet detective di Villasanta noto in tutta Italia per la sua capacità di ritrovare cani (ma non solo) fuggiti, di recuperare e mettere in sicurezza animali in difficoltà. Proprio come è avvenuto a Bollate.

“Sono stato contattato da Denise e Oriana, due volontarie dell’associazione Nidia (organizzazione no profit di Novate Milanese a difesa degli animali e dell’ambiente, ndr) - ha spiegato Said Beid a MonzaToday -. C’era un’emergenza. Avevano trovato una gatta morta. Una mamma gatta, per la precisione, con gli evidenti segni dell’allattamento. I cuccioli sono stati ritrovati, ma era difficile recuperarli. Pian piano, con pazienza e con l’aiuto dei volontari, sono riuscito a far uscire da quel cunicolo strettissimo 3 mici spaventati e affamati. I volontari nell'attesa del mio arrivo erano riusciti a far uscire gli altri 2. Ma quelli rimasti si erano nascosti ancora più in fondo. Ho usato la sonda con la telecamera per illuminare lo spazio e con una rete lunga oltre 4 metri pian piano sono riuscito a far uscire i 3 micetti. Erano sporchi e denutriti. Adesso, finalmente, sono al sicuro. Un grazie anche ai volontari e al proprietario dell’abitazione che ci ha permesso di entrare nella sua proprietà e di intervenire per salvare qyuella cucciolata che, altrimenti, sarebbe morta”.

Said ricorda "in questi giorni se trovate un gatto morto accertetevi subito del sesso. Questo è il periodo delle cucciolate. La mamma gatta di Bollate aveva partorito da poco, presumibilmente una ventina di giorni. Infatti, come hanno spiegato alle volontarie che hanno bussato casa per casa per sapere se c'era qualche cucciolata, quella gatta aveva scelto un boxe per partorire e allettare i suoi piccoli. Poi si era spostata in quella intercapedine e purtroppo quando si era allonanata è stata investita". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvati i 5 gattini rimasti imprigionati (e senza mamma) tra due muri molto stretti

MonzaToday è in caricamento