rotate-mobile
animali / Libertà / Viale Libertà

Sale sull'albero e salva il falchetto che non riusciva più a volare

Era rimasto intrappolato in un groviglio di tessuto

Una passeggiata con il cane nei campi vicino all'Esselunga di viale Stucchi a Monza. Poi, improvvisamente, uno strano rumore. L'uomo alza gli occhi al cielo e trova sul ramo di un albero un falchetto che non riesce a muoversi. Qualcosa lo teneva bloccato: qualcosa legato alla zampa che non gli permetteva di spiccare il volo. 

Ma per fortuna sulla sua strada il rapace ha trovato Said Beid, il noto pet detective specializzato nel ritrovamento degli animali. Ha riportato a casa il cane e ha preso l'attrezzatura necessaria per recuperare l'animale. È salito sull'albero e con una corda e una rete è riuscito a mettere in sicurezza l'animale. "Aveva una zampa incastrata in un gomitolo di tessuto - racconta Said Beid a MonzaToday -. Probabilmente si trattava di un pezzo di nido sul quale si era posato". Il falchetto non riusciva più a muoversi. "Non riusciva a spiccare il volo. Aveva fame e sete ma, poverino, non riusciva a spostarsi". Sicuramente se Said non fosse intervenuto per il povero animale ci sarebbero state poche speranze di sopravvivere.

Said grazie all'aiuto dei fidati collaboratori Tiziana e Angelo è riuscito a recuperare il falchetto e a portarlo alla Clinica veterinaria Villoresi dove gli specialisti, con tanta pazienza, sono riusciti a liberare la zampa del falchetto e a prestargli le prime cure. 

"L'amica e volontaria Anna Fossati ha immediatamente contattato la polizia provinciale per comunicare il ritrovamento dell'animale che è stato poi trasferito al Centro di recupero specializzato Stella del Nord. A portarlo lo stesso Said. Il falchetto sta bene e nei prossimi giorni verrà riportato a Monza per essere rimesso in libertà nel suo ambiente", ha precisato Said Beid. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sale sull'albero e salva il falchetto che non riusciva più a volare

MonzaToday è in caricamento