rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Desio / Via Milano

In coma dopo essere stato travolto da un'auto pirata: si sveglia per il compleanno della madre

L'incidente era accaduto nella notte tra venerdì e sabato

La sua vita si era fermata nella notte tra venerdì e sabato 17 novembre in Via Milano a Desio quando un pirata della strada aveva falciato la sua moto ed era scappato lasciandolo a terra sull'asfalto. Era stato salvato da una squadra di vigili del fuoco di passaggio e successivamente era stato accompagnato in fin di vita al pronto soccorso dell'ospedale di Monza. Era in coma, ma si attaccato alla vita con tutte le sue forze e mercoledì 19 dicembre, dopo oltre un mese, si è svegliato facendo gli auguri di compleanno alla mamma. È la storia di Samuele Solinas, raccontata sulle colonne de Il Giornale di Seregno.

Incidente stradale a Desio (foto Bennati)

Ho portato i pasticcini in ospedale, un infermiere mi ha fatto gli auguri e poco dopo abbiamo sentito un’altra voce: 'Auguri' — ha raccontato la madre, Enza Piras, al settimanale —. All’inizio non potevo crederci: Samuele è uscito dal coma proprio in quel giorno speciale, ho provato un’emozione fortissima. Il più bel dono che potessi ricevere. Ringrazio Dio per avermi ridato mio figlio".

L'incidente

Tutto era avvenuto nella notte tra venerdì e sabato 17 dicembre quando Samuele, in sella alla sua moto (un 125cc), stava rincasando dopo una serata tra amici. Era a pochi metri da casa quando si era verificato l'incidente.

Il 17enne era stato sbalzato dalla moto fin sul tetto dell'auto, che poi era fuggita. A trovare il giovane una squadra di passaggio dei vigili del fuoco, che aveva avvertito i soccorsi. Sul posto i sanitari del 118 con un'ambulanza e un'automedica. I sanitari avevano poi trasportato il giovane al pronto soccorso in codice rosso.

Poco dopo il pirata della strada era stato arrestato per omissione di soccorso. Si tratta di un uomo di 32 anni. I carabinieri di Desio avevano poi riferito come erano arrivati a lui. Mentre erano sul posto dell'incidente avevano constatato la presenza sull'asfalto di pezzi di carrozzeria e frammenti di vernice rossa, diversa da quella (gialla) della moto. Nel frattempo due uomini (in apparente stato di ubriachezza) si erano avvicinati alla scena dell'incidente.

I due presentavano alcuni graffi e hanno raccontato di essere stati coinvolti in un altro incidente poco lontano. I carabinieri, insospettitisi, hanno approfondito la cosa esaminando la loro vettura, una Fiat Coupé, e i frammenti rinvenuti in via Milano erano perfettamente compatibili con quell'auto, il cui conducente presentava un tasso alcolemico cinque volte superiore al consentito. A quel punto il cerchio si è chiuso e per lui sono scattate le manette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In coma dopo essere stato travolto da un'auto pirata: si sveglia per il compleanno della madre

MonzaToday è in caricamento