rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Cronaca San Fruttuoso

Nel quartiere dove è "vietato" giocare a basket si chiede l'apertura del campo della scuola

La richiesta del Comitato San Fruttuoso per il bene comune

"Aprire il campo di pallacanestro della scuola Sabin fuori dagli orari e dai periodi dell’attività scolastica, in modo da dare ai ragazzi un luogo di aggregazione e di divertimento". A chiederlo è il Comitato San Fruttuoso Bene Comune di Monza a pochi giorni dall'allontanamento di un gruppo di ragazzini che si erano ritrovati a giocare a basket nel cortile della scuola.

Il fatto non era passato inosservato nel rione dove, da anni, i cittadini lamentano l'assenza di spazi comuni dove i ragazzi possono praticare sport. Mancano palestre, ma anche giardini pubblici attrezzati per giocare a calcio, basket o pallavolo. I ragazzini sabato scorso, avendo trovato il cancello della scuola aperto perchè era in corso una partita del SanFru Basket, hanno approfittato per fare due canestri. Dopo poco l'arrivo di una pattuglia della polizia locale che sarebbe stata allertata da un residente. I ragazzini presa la palla sono poi andati a giocare a Muggiò. 

"Che le lamentele di un cittadino, sempre lo stesso di precedenti interventi, possano prevalere sul diritto al gioco dei ragazzi, provati da tutti questi mesi di lockdown, ci lascia alquanto perplessi - prosegue il Comitato -. Questo fatto increscioso si era già verificato durante la scorsa estate, quando erano stati tolti i canestri impedendo ai ragazzi di usufruire dell'unico spazio idoneo per una età oltre i dieci anni. Chiediamo ai vertici della polizia locale e agli assessori allo Sport e alla Sicurezza le motivazioni di tali interventi".

Il Comitato San Fruttuoso Bene Comune di Monza ribadisce l'importanza di realizzare una palestra comunale. Ma non in via Valosa di Sotto come proposto dall'amministrazione. Un'idea bocciata perché "troppo decentrato rispetto al quartiere; sul tipo di struttura previsto (particolarmente dispersiva dal punto di vista energetico); sull’eccessivo consumo di suolo, attualmente verde". Il Comitato ribadisce l'idea di riqualificare il bocciodromo del quartiere trasformandolo in un palazzetto dello sport multifunzionale.

"Infine chiediamo che la disponibilità del palazzetto dello sport sia slegata dai vincoli scolastici, il che consentirebbe a ragazzi e adulti  non iscritti alle società sportive di potersi ritrovare liberamente a giocare", conclude. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel quartiere dove è "vietato" giocare a basket si chiede l'apertura del campo della scuola

MonzaToday è in caricamento