Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Regali San Valentino: ecco la guida per conquistarla e non sbagliare

Bando ai fiori, meglio le cene. Le piccole cose quotidiane contano di più dei grandi gesti, e dedicarsi del tempo sottraendolo agli impegni è molto molto apprezzato

MONZA - Le piccole cose che il  partner fa "per me" quotidianamente sono molto più importanti rispetto ai grandi gesti fatti nel giorno di San Valentino. L’ 81% dei lombardi è molto d’accordo con questa affermazione (contro il 79% dei connazionali): lo dimostra la ricerca effettuata da Duepuntozero Doxa per P&G Italia, su un campione di 1.000 casi rappresentativo della popolazione italiana, per descrivere come gli italiani percepiscono il giorno degli innamorati.

SAN VALENTINO A MONZA: TUTTI GLI EVENTI

GRATITUDINE VERSO IL PARTNER MA NON SOLO - I lombardi, a chi esprimono gratitudine e affetto nel giorno di San Valentino? Il 75% degli intervistati il 14 febbraio lo dedica al proprio partner (simile al 74% dei connazionali) ma, come in Italia, anche in lombardia cresce il numero di persone che nel giorno di San Valentino dimostra il proprio affetto a una persona che non è il proprio partner. Il 23% dichiara infatti che, proprio nel giorno degli innamorati, esprime la propria gratitudine verso i figli, i familiari e gli amici più intimi, in perfetta sintonia con il dato nazionale.
I REGALI PREFERITI - Cosa preferiresti ricevere nel giorno degli innamorati? Il 78% dei lombardi vorrebbe che il proprio partner organizzasse una giornata o una serata fuori, (dato conforme a quello italiano) seguito dal ricevere un biglietto d’auguri con parole profonde (50%) e dal desiderio che il partner sottragga del tempo dai suoi impegni per passarlo insieme (49%). Ma a differenza dei connazionali, il 29% dei lombardi vorrebbe che il partner indossasse un capo d’abbigliamento o un gioiello che le/gli ha regalato (rispetto al 25%) e al 25% dei lombardi farebbe piacere che il proprio partner facesse un lavoro in casa il giorno di San Valentino, rispetto al 21% degli italiani. 
BASTA FIORI - Anche per i lombardi ricevere un mazzo di fiori non rappresenta più l’oggetto del desiderio. E’ sorprendente vedere come il più classico dei regali sia all’ultimo posto della classifica: solo il 4% dei lombardi desidera infatti ricevere un mazzo di fiori dal proprio partner il giorno di San Valentino. 
MEGLIO UNA CENA - Se, in occasione di San Valentino, tu potessi fare un regalo che possa accrescere quotidianamente il benessere e la felicità di un tuo amico o di una persona che ami, cosa sceglieresti? A questa domanda, il 28% dei lombardi mette al primo posto il pensiero di preparare una cena, stessa preferenza data dai connazionali ma con 3 punti di differenza con 31% sul totale. Seguito dal 13% di lombardi che sceglie di tenere i figli della persona amata per una sera (simile al 12% degli italiani).
Al terzo posto della classifica dei lombardi si posizionano a parimerito con il 10% delle preferenze ottenute: acquistare prodotti di bellezza e per la cura del corpo, (che si distacca dai connazionali di 3 punti percentuale con il 7% delle preferenze), acquistare un elettrodomestico che consenta di risparmiare tempo (simile ai connazionali con 9% di preferenze) e l’acquisto di nuovi capi d’abbigliamento, che rispetto alla classifica dei connazionali perde un posto e ben 2 punti percentuale.
Per i lombardi fare un regalo che accresca il benessere e la felicità quotidiana significa dedicare tempo al proprio partner, essere attenti alle esigenze della persona amata, senza dimenticare la forma fisica che per i lombardi si posiziona al terzo posto della classifica rispetto al quinto posto ottenuto dai connazionali.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regali San Valentino: ecco la guida per conquistarla e non sbagliare

MonzaToday è in caricamento