menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una manifestazione in piazza

Una manifestazione in piazza

Sardine in piazza a Monza: flash mob in piazza Trento e Trieste

La mobilitazione è prevista sabato 14 dicembre dalle 16 alle 18 in centro città

"Monza non si lega". Questo lo slogan con cui le "Sardine" scenderanno in piazza nel capoluogo brianzolo sabato 14 dicembre. L'appuntamento è in piazza Trento e Trieste dalle 16 alle 18 (originariamente la location scelta per la manifestazione era piazza Duomo).

"In un territorio come quello di Monza e Brianza, ed in cui, come confermato anche dagli ultimi fatti di cronaca, si è diffuso un forte tessuto impregnato di odio, razzismo, discriminazione e pregiudizio, era doveroso esserci, aprire gli orizzonti. Non si può sempre delegare tutto a Milano o accodarsi a quello che fa Milano perché in Brianza non si ha la forza, il coraggio o la volontà di esporsi" hanno spiegato gli organizzatori del flash mob motivando le ragioni della mobilitazione.

"L’idea del movimento è come per tutte le altre città quello di creare comunità, di unire persone di ogni età, razza, estrazione sociale, alle quali l’idea di un leader unico, di un’onda distruttiva che crei separazioni, rotture, odio, intolleranza, isolamento, non piace. La risposta? Manifestare pacificamente
Risvegliare la coscienza critica, con un movimento che possa dal basso portare vitalità, energia, per restare umani e democratici".

"Questo movimento non è contro un politico in particolare, certo, chi maggiormente incarna questa idea di populismo e di tutti contro tutti e che alimenta il lato peggiore più egoista e rabbioso della gente, viene più volte nominato o indicato, ma solo perché maggiormente utilizza questo modus operandi. Colui o colei che sbandiera quell’idea che ci sia sempre qualcuno che debba venire prima o a discapito di qualcun altro in base ai natali, il sesso, l’orientamento sessuale o altre distinzioni non fa altro che creare contrapposizioni ed alimentare un linguaggio violento ed una visione di un mondo chiuso.
E’ il momento di creare nuovamente una base pacifica".

E il messaggio che la manifestazione - aggiungono gli organizzatori - vuole portare anche a Monza parla di Solidarietà, Accoglienza, Rispetto, Diritti, Inclusione, Non violenza, Antifascismo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento