Cronaca

Arriva a Monza il progetto "Scatole di Natale": doni che scaldano il cuore di chi è in difficoltà

L'iniziativa nata a Milano adesso è arrivata anche a Monza. L'idea è preparare una scatola regalo per una persona in difficoltà: in ogni scatola vanno inseriti precisi oggetti che scaldano il corpo e il cuore. Le scatole verranno distribuite alle associazioni di volontariato e alle persone in quarantena

Quella scatola di scarpe ormai vuota che da mesi è in cima al mobile o nel ripostiglio può  diventare una preziosa scatola natalizia per chi, in questo momento di difficoltà, si ritrova a dover fare i conti con il portafoglio vuoto o con l’impossibilità di uscire di casa a causa del covid. Basta riempirla con pochi, ma utili oggetti, che scalderanno le giornate di chi vive un momento di seria difficoltà.

Anche a Monza sbarca il progetto “Scatole di Natale”, nato a Milano dove è già diventato un cult con tantissime condivisioni e una straordinaria partecipazione. Anche perché l’aiuto richiesto è davvero minimo, ma il contenuto di quelle scatole diventa prezioso per chi le riceve.

In ogni scatola bisogna inserire: qualcosa di caldo (per esempio guanti, sciarpe, un cappellino, un maglione, una coperta che possono essere anche usati ma devono essere in buono stato), un qualcosa di goloso (cioccolato, caramelle, dolcetti naturalmente non deperibili); un qualcosa per passare il tempo (una rivista, un libro... anche in questo caso possono essere “usati” ma in buono stato); un prodotto di bellezza (crema, bagnoschiuma, doccia schiuma, un profumo il tutto naturalmente nuovo).
Come per ogni regalo che si rispetti bisogna abbinarci un biglietto: qualcosa di gentile per quel destinatario che noi non conosciamo ma che, in questa delicata fase, oltre a dover riscaldare il corpo ha bisogno anche di riscaldare il cuore.

Si possono preparare scatole di tre tipi: per uomo, per donna e per bambino (in questo caso indicando anche la fascia di età). Le scatole vanno impacchettate e sulla confezione indicato a chi sono destinate.

"Pochi giorni fa ho lanciato il progetto milanese anche su Monza – spiega Monica -. Mi stanno arrivando tantissime adesioni”. Il progetto, inizialmente orientato a trasferire le scatole di Natale a Milano dove poi una rete di volontari l’avrebbe distribuita alle associazioni di volontariato del capoluogo lombardo, ha conquistato la Brianza. Grazie alla disponibilità dei volontari di Protezione Civile del Gruppo comunale di Monza le scatole di Natale verranno distribuite anche alle associazioni di Monza e alle persone che sono costrette in quarantena.

Le scatole, nel pieno rispetto del distanziamento sociale, verranno ritirate il 5 e il 12 dicembre dalle 9 alle 10 al parcheggio di Pittarello a San Fruttuoso e al parcheggio dello Stadio U-Power di viale Stucchi.

Per ulteriori informazioni e dettagli inviare un’email a Monica all’indirizzo monymi86@hotmail.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva a Monza il progetto "Scatole di Natale": doni che scaldano il cuore di chi è in difficoltà

MonzaToday è in caricamento