Scenaperta, Scanagatti risponde: "Stiamo valutando la liquidazione"

Così il sindaco in merito alla lettera di alcune associazioni monzesi. "Niente crescita, sproporzione coi costi di gestione insostenibie". E rivendica il cambio di rotta sul Gran Premio

Roberto Scanagatti: "Stiamo valutando possibilità di liquidazione"

MONZA - "E' del tutto evidente che l’attuale assetto societario di Scenaperta non risponda più alle esigenze originarie ed è in questo senso che stiamo valutando una serie di possibilità, tra cui anche quella di mettere in liquidazione la società". Così il sindaco Roberto Scanagatti in una nota diffusa nel tardo pomeriggio seguita alla lettera di alcune associazioni monzesi sull'efficienza di Scenaperta, la società di eventi partecipata dal Comune e dall'associazione Pro Monza. "Le iniziali speranze nate con il progetto di Scenaperta sono state deluse e l’obiettivo fondante si è da tempo oggettivamente smarrito. Ricordo che tra le voci che negli anni hanno denunciato la deriva c’era anche la mia" scrive il sindaco.

NON SOLO IL MANZONI - Nata nel 2003, oltre ad acquisire la proprietà del Teatro Manzoni in quel periodo a rischio chiusura, Scenaperta fu creata con l'idea di esternalizzare l'organizzazione e la realizzazione di manifestazioni sul territorio cittadino, e gestire le proprietà comunali come l'Urban Center. "Se accanto al venir meno degli obiettivi di crescita si paragonano i costi di gestione della società la sproporzione diventa insopportabile" prosegue Scanagatti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

NUOVE INIZIATIVE - "Quanto sopra non comporterà  comunque - prosegue il primo cittadino -  l’automatica rinuncia a uno strumento utile alla città e alla vita culturale monzese. Tutt’altro, l’obiettivo è quello di sostenere attraverso mezzi idonei nuove e interessanti iniziative, alcune delle quali stiamo già avviando: tra tutte la prossima apertura del Museo della Città in quello che fu una volta l’edificio degli Umiliati".  Scanagatti ha quindi rivendicato il cambio di rotta della sua Amministrazione rispetto agli eventi organizzati nella settimana del Gran Premio, con una una serie di iniziative cost che ha riscosso buon consenso a settembre 2012.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento