Cronaca Centro Storico / Via Azzone Visconti

Notte di alcol e schiamazzi ai giardinetti: "Fateci dormire, non ne possiamo più"

Il racconto di un monzese che sabato non ha chiuso occhio: dalle 2 musica e cori sotto casa

Festa e caos fino all’alba: i residenti non ce la fanno più. Ogni fine settimana è un calvario, con musica a palla e cori da stadio fino alle 5.30 del mattino.

Ennesimo weekend di notti in bianco per i residenti che vivono nei pressi di via Bergamo e di via Azzone Visconti a Monza. Un fine settimana di ordinaria follia quello che racconta un residente. Con una sola richiesta: poter dormire, invitando la polizia locale ad effettuare maggiori passaggi nel fine settimane, dopo che i locali hanno abbassato la saracinesca.

"Ecco quello che succede di notte'"

“La notte tra sabato e domenica è stato un inferno - spiega -. Alle 2 i locali hanno chiuso, ma la festa è proseguita nei giardinetti di via Azzone Visconti. Gruppi di ragazzi e ragazze che, in evidente stato di alterazione, hanno proseguito a far chiasso per tutta la notte. Se ne sono andati via alle 5.50. Non si riusciva a dormire: abito a un centinaio di metri dai giardinetti di via Azzone Visconti e c’era il caos. Ho chiamato la polizia locale, mi hanno ringraziato per la segnalazione, ma la festa è proseguita come se nulla fosse. Ma non è possibile, come accadeva una volta, chiudere la sera i giardini pubblici recintati? I ragazzi entrano direttamente dai tornelli: alterati come sono sarebbe impossibile scavalcare”.

"Il problema non sono i locali"

Il residente difende i gestori dei locali di via Bergamo. “Il problema non sono bar e ristoranti. Il problema è quello che succede dopo. I gestori quando è ora chiudono, puliscono il marciapiede davanti al loro ingresso, ritirano tavolini e sedie”. Ma nel frattempo la festa si sposta altrove, con giovani che hanno già alzato il gomito e che continuano a festeggiare.

"Dobbiamo difenderci da soli?"

“Venerdì e sabato sera noi non possiamo dormire. Il problema sta diventando insostenibile. Ho registrato quello che succedeva. Nei weekend la notte questa zona della città è in mano ai vandali. Siamo vulnerabili. Che cosa dobbiamo fare? Dobbiamo difenderci da soli? Non chiedo certamente il coprifuoco, ma chiedo il diritto di poter dormire dopo una settimana di lavoro. Ci sono persone che, anche durante il weekend, lavorano. Si sa benissimo che nella zona di via Bergamo il venerdì e il sabato dalle 2 alle 6 è terra di nessuno: perché non far passare una pattuglia almeno con i lampeggianti accesi?".

La risposta del Comune

Una situazione ben nota sia al comando della polizia locale, sia all'assessore alla Sicurezza Federico Arena. "Quando il cittadino ha chiamato in comando l'unica pattuglia era già impegnata su un grave incidente stradale con feriti - riferiscono dal Comune -. Non dimentichiamo che Monza è l'unico comune in Lombardia, insieme a Milano e a Brescia, ad avere un servizio di polizia locale h24. Di notte, però, è presente solo una pattuglia. Inoltre il Comune di Monza ha sottoscritto un accordo con la Prefettura di Monza che vede la polizia locale impegnata sugli incidenti stradale". Le forze dell'ordine vengono così impegnate su servizi quali risse o altre situazioni di sicurezza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di alcol e schiamazzi ai giardinetti: "Fateci dormire, non ne possiamo più"

MonzaToday è in caricamento