menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monza, sciopero dei mezzi pubblici il 21 gennaio: si preannuncia un lunedì nero

I conducenti dei mezzi pubblici potrebbero incrociare le braccia e scioperare

Sciopero mezzi a Monza. Autisti e macchinisti sul piede di guerra. Per lunedì 21 gennaio, infatti, i sindacati di settore hanno proclamato uno sciopero dei trasporti pubblici, che inevitabilmente coinvolgerà anche Monza e la Brianza. 

A Monza rischiano di fermarsi gli autobus e i bus a noleggio con conducente, oltre alle linee dei tram. "Lo stop per i bus e le metro sarà di quattro ore con modalità decise a livello locale", hanno fatto sapere Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Faisa Cisal, che hanno indetto l'agitazione. I pullman a noleggio, invece, si fermeranno tra le 10 e le 14. A Milano, invece, lo sciopero riguarderà anche le quattro linee della metropolitana.

Ad ora non sono ancora noti gli orari dello sciopero a Monza, che l'11 gennaio dovrà fare i conti con un altro stop, che riguarderà tutti i mezzi di Autoguidovie. 

A spiegare i motivi dello sciopero del 21 gennaio sono stati gli stessi sindacati, che incroceranno le braccia contro "la liberalizzazione del mercato" e contro i "peggioramenti dei tempi di guida e riposo" che sarebbero causati - il j'accuse dei lavoratori - “a seguito delle proposte europee di modifica peggiorativa dei regolamenti 561/06 e 1073/2009, che liberalizza il mercato internazionale dei servizi di trasporto passeggeri a lunga percorrenza, svolto con autobus e pullman nell’Unione europea”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento