Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Limbiate

Limbiate, lavoratori del comune pronti allo sciopero

In discussione le condizioni di lavoro delle educatrici e le forti disparità fra i dipendenti

LIMBIATE - L’amministrazione comunale di Limbiate non cede nemmeno davanti al Prefetto per quanto riguarda la questione legata al contratto aziendale scaduto a dicembre 2012.

L’incontro in Prefettura era stato richiesto dalle rappresentanze sindacali dopo il fallimento del  tavolo che avrebbe dovuto portare sindacati e Amministrazione a chiudere il Contratto ma quest’ultimo resta congelato al 19 aprile quando l’Amministrazione comunale ha detto stop alle trattative con i sindacati.

In discussione la situazione riguardante le educatrici con l’intento di contrastare i peggioramenti delle loro condizioni contrattuali e lavorative, sulle quali l’Amministrazione nega il confronto sindacale. I rappresentanti dell’amministrazione comunale hanno infatti detto no alle richieste riguardanti le educatrici e il risultato è che in questo modo vi è il rischio di affrontare lo sciopero delle educatrici a settembre se non sarà ripreso il dialogo con i lavoratori.

Fallimentare anche il grosso lavoro fatto dai sindacati per cercare condizioni più eque in merito alla distribuzione dell’incentivo previsto dal contratto, il quale evidenzia una forte disparità fra i dipendenti. L’applicazione del “modello performance” adottato dall’amministrazione lascia i dipendenti scontenti e demotivati e non traspare nessuna intenzione di porre in atto ragionamenti per effettuare una più equa distribuzione fra i dipendenti. Non è escluso dunque che dopo la pausa estiva ci siano mobilitazioni generali da parte dei lavoratori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Limbiate, lavoratori del comune pronti allo sciopero

MonzaToday è in caricamento