Metalmeccanici della Brianza in protesta, manifestazione sotto la Prefettura

L'agitazione è prevista per giovedì 16 ottobre: si tratta di una manifestazione che precede la protesta di Roma programmata il 25 contro contro i provvedimenti annunciati dal Governo nel Jobs Act

La manifestazione il 16 ottobre(Foto da Fb, Fiom Monza e Brianza)

“Il problema del Paese è favorire la crescita con politiche industriali e investimenti  e non l’art 18. Per questo siamo fermamente convinti che    cancellare    dell’art 18, eliminare il divieto di demansionamento e di controllo a distanza dei lavoratori sia solo una lesione dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, uno slogan propagandistico che serve solo a dividere il Paese, un Paese che ha invece bisogno più che mai di condivisione e unità per battere la crisi. Occorre invece destinare maggiori risorse agli ammortizzatori sociali, per una loro effettiva estensione a tutti”.

E' stato con queste parole che il Segretario Generale della Fiom CGIL MB Angela Mondellini ha spiegato le ragioni della mobilitazione prevista giovedì 16 ottobre sotto la sede della Prefettura a Monza.

I metalmeccanici della CGIL della Brianza proclamano mobilitazioni in tutte le zone e lo sciopero territoriale della categoria di 4 ore per il giorno 16 ottobre, con presidio davanti alla Prefettura di Monza in via Prina.

“Riteniamo gravissima la decisione del Governo di procedere sui temi del lavoro  senza alcun confronto con il Sindacato. Pertanto occorre sostenere la mobilitazione della CGIL del 25 ottobre. Le lavoratrici ed i lavoratori delle  aziende del nostro territorio  ci chiedono, sin da ora, di  non fermarci finché non ci sarà la garanzia di un passo indietro del governo su questi temi” ha concluso il segretario generale della Fiom CGIL MB.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli ultimi giorni è aumentato sul territorio brianzolo il numero delle aziende metalmeccaniche in cui le lavoratori e i lavoratori sono in sciopero o si stanno mobilitando per protestare contro i provvedimenti annunciati dal Governo nel Jobs Act, in vista della manifestazione della CGIL che si terrà a Roma il 25 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento