Sciopero venerdì 27 ottobre: a rischio i mezzi di trasporto

Le prime informazioni

Per venerdì 27 ottobre è in programma uno sciopero generale indetto dai sindacati che coinvolgerà anche i dipendenti del settore del trasporto pubblico. Quella del 27 ottobre potrebbe essere una giornata di disagi per i numerosi pendolari monzesi e brianzoli. 

Al momento l'agitazione risulta confermata. Si tratta di una manifestazione generale dei lavoratori dei settori pubblici e privati che potrebbe mettere a rischio il normale funzionamento di treni, bus, metro e tram. A scioperare saranno i lavoratori rappresentati dalle sigle Cub, Sgb, Si-Cobas, Usi-Ait, Slai-Cobas e l'agitazione durerà l'intera giornata, compreso il primo turno montante per i turnisti.

Orario dello sciopero generale del 27 ottobre

Per i ferrovieri - spiegano i sindacati - lo sciopero è dichiarato dalle 21 del 26 ottobre 2017 alle 21 del 27 ottobre 2017.

Sciopero Autoguidovie, gli orari

Per quanto riguarda lo proclamato dal Sindacato autonomo “Cub Trasporti”, Autoguidovie ha fatto sapere che saranno garantite tutte le corse in partenza dai capolinea: dalle ore 5.30 alle ore 8.29 dalle 15:01 alle 18.00. Non potranno invece essere garantite le corse non comprese nelle fasce orarie indicate. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ragioni dello sciopero del 27 ottobre

I sindacalisti chiedono di "Abolire le disuguaglianze salariali, sociali, economiche, di genere e quelle nei confronti degli immigrati; aumenti salariali, riduzione generalizzata dell'orario di lavoro e investimenti pubblici per ambiente e territorio; pensione a 60 anni o con 35 anni di contributi; abolire la legge Fornero; fermare le privatizzazioni e le liberalizzazioni; garantire il diritto universale alla salute, all'abitare, alla scuola, alla mobilità pubblica e tutele reali di reddito per i disoccupati; difendere il diritto di sciopero con l'abolizione delle leggi che lo vincolano; rigettare l'accordo truffa del 10 gennaio 2014 sulla rappresentanza; contrastare ogni tipo di guerra e le spese militari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

  • Pizza e cocaina nel locale, tre arresti dei carabinieri a Giussano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento