rotate-mobile
Cronaca Agrate Brianza / Via Camillo Olivetti

Il distretto dell'Hi-Tech di Monza e Brianza in sciopero

Micron, Alcatel-Lucent e ST Microelectronics incroceranno le braccia insieme contro i tagli e i licenziamenti previsti dai vari piani aziendali

Il distretto del hi-tech di Monza e Brianza mercoledì incrocerà le braccia per protesta: 8 ore di sciopero per Micron e Alcatel-Lucent e 4 ore per ST Microelectronics.

Una grande manifestazione coinvolgerà le più importanti aziende impegnate nel settore che la crisi ha messo in ginocchio.

Il corteo di protesta partirà da Vimercate e proseguirà fino ad Agrate, unendo insieme le due proteste.

Per quanto riguarda la Micron le prospettive annunciate sono drammatiche: dopo l’incontro al Ministero per lo Sviluppo Economico la multinazionale americana, nonostante il pressing delle parti sociali, prosegue il suo disegno di ridimensionamento del personale che in Italia prevede tagli del 40% a fronte di una media del 5% operata negli altri Paesi europei.

Gli esuberi annunciati dalla multinazionale delle telecomunicazioni francese, Alcatel-Lucent, in totale 600, hanno fatto mobilitare i lavoratori e le lavoratrici che chiedono un piano che salvaguardi le attività e le prospettive di tutti, che opti per i contratti di solidarietà e contro il mobbing e le discriminazioni che l’azienda attua da mesi verso i colleghi già colpiti da cassa integrazione.

Alla protesta prendono parte anche i lavoratori della ST Microelectronics in difesa dell’occupazione e per ribadire la responsabilità che il governo ha in questa triste vicenda.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il distretto dell'Hi-Tech di Monza e Brianza in sciopero

MonzaToday è in caricamento