Nuovo sciopero Trenord: l'11 maggio circolazione e treni a rischio

L'agitazione è stata indetta da diverse sigle sindacali del settore, comprese le più importante e numerose: si annunciano, quindi, disagi importanti. Tutte le informazioni sullo sciopero

Otto ore di stop forzato. Quasi tutte le sigle sindacali, comprese le più grandi, dalla stessa parte della barricata. E una nuova protesta, a meno di due mesi dall’ultima. Si preannuncia un mercoledì difficile per tutti i pendolari lombardi il prossimo 11 maggio, il giorno scelto dai lavoratori Trenord per incrociare le braccia. Lo sciopero, come informa il sito del ministero dei trasporti e delle infrastrutture, è stato proclamato il 15 aprile scorso da Cgil, Cisl, Uil, Fast ferrovie, Ugl, Faisa-Cisal e Orsa.

La protesta, secondo le prime informazioni fornite dagli stessi sindacati, andrà in scena dalle 9 alle 17 di mercoledì 11 maggio e Trenord dovrebbe prevedere la solita fascia di garanzia mattutina per cercare di ridurre, per quanto possibile, i disagi. L’adesione allo sciopero, dato l’ok di quasi tutte le sigle, potrebbe essere molto alta e i disagi potrebbero essere consistenti, di sicuro più pesanti di quelli registrati lo scorso 18 marzo, data dell’ultima agitazione dei lavoratori Trenord.

Al momento, sul sito ufficiale della società non ci sono comunicazioni riguardo allo sciopero né ad eventuali fasce di garanzia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento