rotate-mobile
sciopero e disagi

È il giorno dello sciopero generale: metro, pullman e treni a rischio caos

Mercoledì 8 marzo va in scena lo sciopero generale. Rischio paralisi dei mezzi

È arrivato il mercoledì nero. Oggi, 8 marzo, giorno della festa della donna, va in scena lo sciopero generale indetto dai sindacati Adl Cobas, Slai Cobas e Cub che coinvolge i lavoratori di tutte le categorie pubbliche e private. 

I maggiori disagi, come sempre, rischiano di verificarsi nel trasporto pubblico locale, con ferrovieri Trenord e dipendenti Atm che potranno incrociare le braccia, rischiando di paralizzare la circolazione dei mezzi nel capoluogo lombardo. 

Lo sciopero Trenord in diretta

I primi a partire con l'agitazione sono stati i lavoratori di Trenord, Trenitalia e Italo, che sono in sciopero dalle 21 di martedì sera. "Il sindacato Adl Cobas ha indetto uno sciopero nazionale di tutte le categorie pubbliche e private dalle ore 21 di martedì 7 alle ore 21 di mercoledì 8 marzo 2023, in concomitanza con uno sciopero proclamato da parte di Cub Trasporti dalle ore 00:00 alle ore 21 del giorno 8 marzo 2023", ha segnalato in una nota la società che gestisce i convogli regionali.

La lista dei treni Trenord garantiti

"Pertanto, i servizi regionale, suburbano, aeroportuale e la lunga percorrenza potranno subire variazioni e cancellazioni". Martedì sera hanno viaggiato i treni con "artenza prevista da orario ufficiale entro le ore 21 e arrivo nella destinazione finale entro le ore 22". Mercoledì, invcee, viaggiano i treni "presenti nella lista dei treni garantiti che abbiano orario di partenza dalla stazione di origine corsa dopo le ore 6 e arrivo a destinazione entro le ore 9; nella fascia pomeridiana il servizio riprenderà regolarmente con i treni che abbiano la partenza prevista dopo le ore 18".
 
"In mancanza dei treni del servizio aeroportuale, saranno istituiti autobus sostitutivi, senza fermate intermedie a Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto per i soli collegamenti aeroportuali tra 'Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto', a Stabio e Malpensa Aeroporto per garantire il collegamento aeroportuale S50 Malpensa Aeroporto - Stabio", ha concluso Trenord. 

"Non sono previste modifiche alla circolazione dei treni Frecce e Intercity", ha garantito Trenitalia. Italo ha invece pubblicato una lista di tutti i convogli che saranno garantiti durante l'agitazione dei lavoratori.

Lo sciopero Atm in diretta

Discorso diverso per Atm. "Mercoledì 8 marzo i sindacati Slai Cobas e Cub Trasporti hanno proclamato uno sciopero generale a livello nazionale di tutti i settori, pubblici e privati", ha chiarito l'azienda di Foro Bonaparte. 

"Le metropolitane saranno in servizio dal mattino al tardo pomeriggio: sono garantite fino alle 18. Le linee potrebbero risentire dello sciopero dopo le 18, fino al termine del servizio", ha spiegato Atm. Le metropolitane saranno quindi a rischio dalle 18 fino al termine servizio. "Bus, tram e filobus potrebbero non essere garantiti dalle 8:45 alle 15 e dopo le 18, fino al termine del servizio", ha informato Atm. 

Lo scorso 17 febbraio, altra giornata di sciopero, sotto la Madonnina erano state chiuse tre delle cinque linee metropolitane per buona parte della giornata.

Lo sciopero - si legge sul sito di Atm - è stato proclamato per “la sicurezza dei lavoratori, il rinnovo della moratoria dei licenziamenti, la salvaguardia dei diritti nel lavoro agile, welfare pubblico, per la pensione a 60 anni, il diritto al lavoro, salari e carriere senza discriminazioni, contro le politiche di austerity, contro le modifiche al reddito di cittadinanza, contro la precarietà". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È il giorno dello sciopero generale: metro, pullman e treni a rischio caos

MonzaToday è in caricamento