rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Sciopero

Perché il 23 settembre gli studenti (ma non solo) scenderanno di nuovo in piazza

Uno sciopero globale per il clima, ma anche richieste sulla scuola e sul trasporto pubblico

Venerdì 23 settembre sciopero globale per il clima. Alla vigilia delle elezioni politiche di domenica 25 settembre gli studenti, ma non solo, scenderanno di nuovo in piazza. L'appuntamento alle 9 al parcheggio dell'istituto Mosè Bianchi di Monza, in via Pellettier.

A manifestare non solo i ragazzi del comitato Fridays for future di Monza e Brianza, ma anche Unione degli studenti, Brianza Pride, Brianza Oltre l'Arcobaleno, Studenti indipendenti Bicocca e il comitato No Pedemontana. Ma perché uno sciopero proprio il 23 settembre? A spiegarlo sono gli stessi organizzatori nel volantino di promozione dell'evento. 

"Il 23 settembre in tutto il mondo siamo chiamati a scendere in piazza per il clima - si legge nel documento -. La crisi climatica è adesso e ci sta chiedendo risposte politiche immediate, intersezionali e transfemministe. I governi non hanno fatto nulla, è quindi necessario unirsi e attivarsi per portare il cambiamento".

Non solo uno sciopero per il clima. Gli organizzatori chiedono anche miglioramenti nel campo dell'istruzione con "La liberazione dei saperi, un'istruzione gratuita e l'informazione libera, sono fondamentali per costruire una società consapevole e partecipe allo sviluppo della nostra società" spiegano nel volantino; del trasporto pubblico "Il cambiamento climatico non si combatte con auto e monopattini elettrici - spiegano -. Abolire l'auto private dai centri urbani e finanziare infrastrutture pubbliche economicamente accessibile, diffuse sul territorio ed ecosostenibili è l'unica politica che ci serve"; e infine giustizia climatica "La crisi climatica è figlia del capitalismo, di un sistema economico violento che ci vuole divisi e individualisti - concludono -.  Non è possibile uscire da questa crisi senza risolvere le ingiustizie sociali che affliggono il nostro mondo, prima fra tutte la disuguaglianza di genere". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché il 23 settembre gli studenti (ma non solo) scenderanno di nuovo in piazza

MonzaToday è in caricamento